Skip to content

SI SA………… SONO DEMOCRATICI LORO !!!!

24 giugno 2017

PRESTO IL POPOLO ITALIANO VI PRESENTERA’ TUTTI I CONTI………

Patrick di Majan

da ImolaOggi

Al governo i nostri peggiori nemici, i nostri boia
NEWS, POLITICA venerdì, 23, giugno, 2017

Una task-force per fermare sul nascere la possibilità che nel nostro Paese possa crearsi una struttura stabile e operativa capace di compiere attentati contro gli islamici. Un’eventualità giudicata plausibile dai responsabili dell’Antiterrorismo italiana perché uno psicopatico riconosciuto e dichiarato (che aveva per amico un tassista islamico) ha attaccato una moschea di Londra, precedentemente chiusa per terrorismo.

È questo l’aspetto che preoccupa maggiormente i funzionari dell’Antiterrorismo – riporta il Messaggero – cioé che un caso isolato possa trasformarsi, sull’onda dell’emulazione, in fenomeno radicato come è diventato l’Isis. Pazzesco solo a pensarlo. L’Isis non è un fenomeno radicato, ma un esercito di mercenari drogati e strapagati dalle cui tasche escono fiumi di dollari. Isis è un esercito di criminali sanguinari finanziati soprattutto dall’Arabia Saudita e dagli Stati Uniti. E non solo in Siria, ma in tutto il mondo, dal Brasile all’Afghanistan, passando per le Filippine. SOLO NELLA UE SE NE CONTANO GIA’ CIRCA 70MILA. Non è un “fenomeno” nato spontaneamente, ma un’operazione militare studiata, finanziata e guidata da menti perverse, con la complicità di governanti compiacenti. (Nsa docet)

Se le popolazioni non sanno che cosa è davvero l’Isis, è grazie ai media di regime che ne hanno coperto i crimini con la scusa di non far loro propaganda. In tal caso, ci riteniamo in dovere di rinfrescare la memoria con questo video della strage di cristiani copti in Egitto.

http://www.imolaoggi.it/wp-content/uploads/2017/06/strage_copti.mp4?_=1

Qui invece potete vedere (video consigliato solo agli adulti)https://cdn.liveleak.com/80281E/ll_a_s/2014/Aug/5/LiveLeak-dot-com-499_1407274030-bokoslaughtermp4_1407274045.mp4.h264_base.mp4?2b5uyaqx3cefzD_–uBOe7PdzPK0ihjC4q27gjfQqRSFuviNILDpNQwCZAgGA1TF&ec_rate=250
come agiscono in Nigeria gli assassini islamisti di Boko Haram, degni alleati dell’Isis. Tenete presente che la maggior parte dei clandestini che arriva in Italia proviene dalla Nigeria…

e Minniti che fa? Invece di preoccuparsi per il gran numero di sconosciuti che sbarca in Italia, si preoccupa di creare una task-force contro fantomatici e altamente improbabili casi di islamofobia! Invece di limitare l’immigrazione islamica, per evitare una eventuale intolleranza, si mette a paragonare gli italiani all’Isis, preoccupato che un caso isolato a Londra possa trasformarsi, sull’onda dell’emulazione, in un fenomeno radicato come è diventato l’Isis, come se l’Italia fosse piena di emuli di Amri che escono al mattino per fare una strage di innocenti inneggiando ad Allah.
https://cdn.liveleak.com/80281E/ll_a_s/2014/Aug/5/LiveLeak-dot-com-499_1407274030-bokoslaughtermp4_1407274045.mp4.h264_base.mp4?2b5uyaqx3cefzD_–uBOe7PdzPK0ihjC4q27gjfQqRSFuviNILDpNQwCZAgGA1TF&ec_rate=250
Vergognoso che lo abbia pensato, ignobile che lo abbia detto, pericoloso che gli islamici lo abbiano ascoltato, con il rischio – forse la certezza – di fomentare ulteriore odio contro la popolazione locale e contro quel po’ di democrazia rimasta.

Al governo non ci sono i nostri rappresentanti, ma i nostri peggiori nemici, i nostri boia.

Armando Manocchia @mail

———————————————————–

da VOX NEWS

ROMA, VOGLIONO PROIBIRE MARCIA CONTRO IUS SOLI

giugno 23, 2017 Vox

Arriveranno da tutta Italia «in migliaia», prevedono gli organizzatori – per marciare, a Roma, sabato 24 contro lo Ius Soli.

L’ultima volta che scesero in strada per lo stesso motivo, lo scorso 15 giugno, il loro presidio venne manganellato quando accedere al Senato, pieno di abusivi.

Le forze del degrado chiedono ai funzionari del governo, il Prefetto e Questore, di vietare la marcia: «E’ inammissibile – dice l’Anpi provinciale di Roma – che un’organizzazione che si possa manifestare per negare la dignità a chi nasce nel nostro Paese. Facciamo dunque appello al Prefetto e al Questore di Roma affinché si impedisca questo ulteriore insulto alla memoria e alla sensibilità democratica della nostra città, revocando ogni autorizzazione eventualmente concessa allo svolgimento della manifestazione». Negare la dignità! Perché essere romeno o marocchino, secondo i partigiani in tempo di pace è ‘indegno’.

VERIFICA LA NOTIZIAL’appuntamento con la “Marcia per i diritti degli italiani” è per le 16, in via Napoleone III, dove ha sede il movimento di CasaPound: da lì, il corteo procederà per via Merulana, via Labicana, fino ad arrivare a Colle Oppio, dove ci saranno gli interventi dal palco. “Sarà una doccia fredda per quei traditori della patria che si ritengono legittimati a cancellare la nostra identità di popolo, regalando la cittadinanza a chi non l’ha voluta né conquistata. Sarà una marcia fiera ma serena, sotto il segno del tricolore e della bandiera con la tartaruga frecciata, per mostrare che c’è ancora un popolo disposto a lottare per i propri diritti”, promette il leader Gianluca Iannone, mentre sulla pagina Facebook della formazione si susseguono, in queste ore, commenti patriottici: «Fermiamoli, a costo di una guerra civile», «basta parole», e ancora «dobbiamo fermare l’invasione e i traditori che la favoriscono».

Protesta un altro fautore del degrado, tal Gianluca Peciola, esponente di quell’aggregazione di estremisti che è Sel: «Sabato si prefigura una manifestazione incompatibile con la nostra Costituzione. È una formazione neofascista che secondo le nostre leggi e la Costituzione andrebbe sciolta e le loro sedi andrebbero chiuse. Chiediamo al Ministro dell’Interno di intervenire con urgenza e di impedire che si svolga questa manifestazione».

Sulla vicenda interviene anche il Pd, tramite Walter Verini, capogruppo in commissione Giustizia: «La manifestazione di Casapound in programma il prossimo 24 Giugno contro lo Ius Soli non dovrà rappresentare una provocazione e una ferita per la città. Per questo invitiamo tutte le autorità preposte a vigilare per prevenire e contrastare ogni forma di provocazione».

Voi siete la provocazione. Che un governo non eletto, che si regge su una maggioranza incostituzionale alla Camera e di senatori comprati al mercato delle vacche al Senato – verdiniani e alfanidi – pretenda di cambiare una legge fondamentale: questa è una provocazione.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: