Skip to content

AHAHAHAHAH………. COMINCIATE AD ABITUARVICI !!!!

13 giugno 2017

Io la reputo il peggior politico della storia italiana…….. e non solo quella repubblicana!!!!

Patrick di Majan

——————————————————–

da LIBEROQUOTIDIANO.IT 12 Giugno 2017

Cuore nero

Fiamma Negrini, la neofascista eletta in provincia di Mantova. E la Boldrini perde la testa: “Minniti intervenga subito”

È la democrazia, bellezza. A Sermide e Felonica, provincia di Mantova, la “Lista dei Fasci italiani del lavoro” – con tanto di fascio littorio come simbolo – ha ottenuto ben il 10,41%, pari a 334 voti. Risultato, è stata eletta in Consiglio comunale la candidata sindaco, Fiamma Negrini, di 20 anni. Una neofascista in consiglio comunale, a rappresentare una lista neofascista sia nei contenuti sia nel nome. Forse non il massimo dell’eleganza, ma tant’è: il popolino ha votato.

Ma ovviamente, l’elezione di Fiamma ha scatenato un putiferio. In primissima fila – e chi se no – Laura Boldrini, la quale ha scritto al titolare del Viminale, Marco Minniti: “L’ammissione alle elezioni di una lista che si richiama dichiaratamente a nomi e immagini del partito fascista desta forti perplessità sul piano giuridico in quanto – come rilevato, tra gli altri, dall’Anpi – sembra contrastare con le norme costituzionali e legislative che vietano la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del partito fascista. In questo senso – continua la presidenta della Camera – ricordo che anche le Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature, emanate nello scorso mese di maggio dal Ministero dell’Interno, stabiliscono che le commissioni elettorali circondariali ricusano i contrassegni in cui siano contenute espressioni, immagini o raffigurazioni che facciano riferimento a ideologie autoritarie (per esempio le parole fascismo, nazismo, nazionalsocialismo e simili), come tali vietate dalla XII disposizione transitoria della Costituzione”. Dunque, la Boldrini, chiede a Minniti di intervenire sul caso che scuote la provincia di Mantova.
Al coro delle proteste si sono uniti anche Pd, la “cosina rossa” di Bersani & Co, Sinistra Italiana, Anpi e l’Unione delle comunità ebraiche italiane. La polemica, per inciso, covava già da qualche giorno, tanto che Claudio Negrini (padre di Fiamma, che come foto profilo su Facebook ha la scritta “boia chi molla”), di fronte agli attacchi e agli insulti aveva pensato di ritirare la lista. Cosa che poi non è avvenuta, tanto che la pargola è stata eletta.

Al coro delle proteste si sono uniti anche Pd, la “cosina rossa” di Bersani & Co, Sinistra Italiana, Anpi e l’Unione delle comunità ebraiche italiane. La polemica, per inciso, covava già da qualche giorno, tanto che Claudio Negrini (padre di Fiamma, che come foto profilo su Facebook ha la scritta “boia chi molla”), di fronte agli attacchi e agli insulti aveva pensato di ritirare la lista. Cosa che poi non è avvenuta, tanto che la pargola è stata eletta.

—————————————————————-

da VOX NEWS

Partito Fascista fa boom a Mantova, Boldrini ‘sviene’: “Inammissibile”

giugno 12, 2017

Per la prima volta dopo quindici anni di tentativi la lista Fasci del lavoro, ispirata alla Repubblica sociale di Salò, entra in Consiglio comunale a Sermide-Felonica, il nuovo Comune nel Mantovano sorto dalla fusione di Sermide e Felonica, località al confine con la provincia di Ferrara, di 7.500 abitanti.

A rappresentare i fasci sarà Fiamma Negrini, 20 anni, studentessa figlia di Claudio, fondatore del movimento e anima della lista. I Fasci hanno raccolto 334 voti, pari al 10,41%.
“Un risultato straordinario – dice Negrini, che tiene a rispondere alle polemiche suscitate dal simbolo della sua lista – : Quello non è il fascio littorio ma il fascio della Repubblica sociale; sono 15 anni che presento lo stesso simbolo in tutt’Italia e nessuno ha mai avuto nulla da ridire. Vorrà dire che la prossima volta lo cambierò”.

Ovviamente, Laura Boldrini, non poteva non scrivere la solita letterina da stalker. Questa volta la sua vittima non è Zuck ma il titolare del Viminale, un abusivo come lei, Minniti: “L’ammissione alle elezioni di una lista che si richiama dichiaratamente a nomi e immagini del partito fascista desta forti perplessità sul piano giuridico in quanto – come rilevato, tra gli altri, dall’Anpi – sembra contrastare con le norme costituzionali e legislative che vietano la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del partito fascista. In questo senso – continua Boldrini – ricordo che anche le “Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature”, emanate nello scorso mese di maggio dal Ministero dell’Interno, stabiliscono che le commissioni elettorali circondariali ricusano ‘i contrassegni in cui siano contenute espressioni, immagini o raffigurazioni che facciano riferimento a ideologie autoritarie (per esempio le parole “fascismo”, “nazismo”, “nazionalsocialismo” e simili), come tali vietate dalla XII disposizione transitoria della Costituzione”. La presidente della Camera chiude la sua missiva a Minniti con un appello affinché il Viminale intervenga sul caso Mantova. Il prefetto di Mantova, d’accordo con il Ministero dell’Interno, ha intanto revocato le designazioni dei funzionari componenti della settima sottocommissione elettorale circondariale di Mantova, competente per quel Comune”.

In democrazia decidono gli elettori cosa è o meno ammissibile, altrimenti si è in un sistema diverso, in una sorta di ‘democrazia vigilata’ dove deve vincere chi si è già deciso in partenza. Lo diciamo per questa lista ma diremmo lo stesso per i vari partitini comunisti. Perché questo differenzia i populisti dagli oligarchi come Boldrini: il popolo deve decidere, non un conclave di sacerdoti castrati.

————————————————————

Ecco anche perché affermo che è il peggior politico mai esistito :

da ImolaOggi

Boldrini nega l’evidenza: “contro le Ong campagna dissennata”
NEWS, POLITICA lunedì, 12, giugno, 2017

ROMA, 12 GIU – “E’ un mondo al contrario quello in cui tutte le Ong, indistintamente, vengono investite da una campagna dissennata, da sospetti senza una prova (senza una prova?), che rappresentano un colpo basso inferto a tutta la rete della solidarietà”.

Le prove ci sono, ma il Pm Zuccaro non ha potuto usarle, malgrado lo abbia espressamente chiesto in Senato

Ma il Presidente della Camera, Laura Boldrini, difende a spada tratta il mondo delle Ong che lavorano al presunto “salvataggio di vite umane” davanti alle coste libiche, parlando alla seconda edizione del premio Carlo Urbani. “E’ una rete – aggiunge – di cui il Paese dovrebbe vantarsi, invece di lasciare che venga infangata e bersaglio di speculazioni politiche”.

Le Ong pagano 450 sterline per il passaggio di ogni migrante >>>>

La Marina libica conferma azione criminale Ong

Gasparri: “Il portavoce della Marina libica conferma che le sedicenti Ong attendono, dopo diretti contatti, i clandestini portati dai barconi nelle acque della Libia o in quelle internazionali limitrofe a quelle territoriali. Siamo alla conferma che queste Ong svolgono un’azione criminale e illegale che danneggia l’Italia. Abbiamo svolto un’indagine in Senato. Abbiamo varato all’unanimità un documento. Chiedo ora formalmente al presidente della commissione Difesa Latorre di farsi interprete della necessità che il governo rispetti l’indicazione del Parlamento. Il ministro Minniti viene da molti lodato e noi stessi ne rispettiamo la serietà e l’impegno. Ma i fatti stanno a zero. Anzi, stanno al raddoppio degli sbarchi, all’assenza di controllo nel Mediterraneo, a un disastro che scarica sulle casse degli italiani un costo di 5miliardi di euro. Queste ulteriori conferme delle autorità libiche dimostrano che c’è una complicità in Italia. Chi fiancheggia le Ong compie dei reati. Ci auguriamo quindi che i procuratori di Catania, Trapani e Palermo, che di questi temi si stanno occupando, passino ad incriminare anche le autorità italiane che insieme alle Ong stanno organizzando un vero e proprio traffico di clandestini. Martedì, quando si riunirà la commissione Difesa del Senato, porrò in anticipo questi temi perché è inutile discutere di altro se poi non diamo seguito alle decisioni che abbiamo votato all’unanimità”.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: