Skip to content

MANIFESTARE PACIFICAMENTE NON SERVE A NIENTE……..!!!!

31 maggio 2017

Purtroppo non la capiscono neanche i “miei”……. con le manifestazioni pacifiche, oltre a non ottenere un bel niente, rischiamo anche di farci deridere!!!!

Patrick di Majan

da IL GIORNALE D’ ITALIA

l’editoriale di Francesco Storace

31/05/2017 06:00

SOSTITUZIONE ETNICA

Contrastare una legislazione scellerata che punta a cancellare secoli di tradizione, diritto e storia

SOSTITUZIONE ETNICA

Il 15 giugno mobilitazione del Movimento nazionale davanti al Senato contro l’introduzione dello Ius soli in Italia

La fine della Patria. Terra altrui. Stranieri in casa nostra.

Sono tante le espressioni che si possono adoperare, ma la realtà drammatica e incredibile e’ quella di un Paese che si piega allo ius soli. Basterà nascere qui per essere italiano, a prescindere dalla nazionalità dei genitori, e a dispetto di quanto e’ stato finora. Vince la demagogia di una sinistra che usa il potere conquistato abusivamente per affermare un’ideologia.

Il prossimo 15 giugno al Senato andrà in scena la commedia che punta ad approvare per legge un “nuovo diritto”: ci apprestiamo a diventare come i paesi che coltivano l’odio in casa, come dimostrano eloquentemente Francia e Inghilterra. Con lo ius soli avremo gli italiani di seconda generazione, destinati a farci saltare la testa come avviene ovunque.

Sarà un altro colpo inflitto alla Nazione, alla nostra cultura, alle tradizioni in cui ci siamo formati nella nostra vita.

A rendere ancora più pesante l’aria, la probabile impossibilità di tornare indietro con una nuova maggioranza parlamentare, se la legge elettorale e’ quella che sta per arrivare. Quindi, come ha anticipato ieri Alemanno, e’ il momento della massima mobilitazione, a partire proprio dal quel giorno di metà giugno, davanti a palazzo Madama. Sin dalle 10 il Movimento nazionale per la Sovranità sarà davanti al Senato, con i suoi militanti. Dovremo essere tanti e non solo da Roma, per dimostrare quanta rabbia civile c’è di fronte alla sovversione che nei palazzi della Politica continuano a mettere in campo. Quella mattina ci saranno anche rappresentanze di altri movimenti, da Riva destra a Patria, da Casa Pound a Forza nuova. E poi, mi auguro, anche parlamentari coraggiosi pronti a dire no alla legge che colpisce al cuore la Nazione italiana.

Si è cittadini italiani se si nasce in Italia da genitori italiani: e’ un fondamento giuridico che vogliono cancellare. Per diventare italiano, per costoro, basterà avere papà e mamma che varcano la frontiera. Al macero secoli di storia e di diritto.

In compenso, prepariamoci a periferie ancora più affollate di disperati senza lavoro; di persone che ci odieranno per la loro condizione sociale; e magari a vedere sorgere senza sosta altre moschee in tutti i quartieri di tutte le città. Predicheranno vendetta.

Tutto questo non è normale e dobbiamo reagire.

L’Italia non deve diventare territorio con intere zone metropolitane sottratte al controllo delle forze dell’ordine; abbiamo già visto che accade nelle banlieu parigine e nella città di Londra. Ma non solo.

Non prevalga l’irresponsabilita’ in chi ha il delicato compito di votare una legge. Si pensi al futuro dell’Italia, si custodisca come valore il nostro diritto alla sicurezza nazionale, si tutelino i nostri figli prima di tutto. I senatori della Repubblica ponderino le loro scelte, non buttino in faccia al popolo italiano norme scellerate, scritte con superficialità inaccettabile, contraddicendo in maniera clamorosa il nostro modo di vivere. Accogliamo se possiamo permettercelo: ma sapendo che noi restiamo noi. Non riuscirete ad affermare la sostituzione etnica per legge.

Francesco Storace
——————————————————————-

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: