Skip to content

MA QUESTO, E’ UN PAPA CATTOLICO APOSTOLICO ROMANO……..????

15 aprile 2017

Mai una buona parola per i cristiani o per i poveri italiani!

Mai una parola contro i terroristi islamici…….. è riuscito a dire che l’attacco alla chiesa in Egitto è colpa dei fabbricatori di armi!

Si è forse dimenticato che lo IOR è il maggior azionista di una notissima fabbrica di armi?

Quando incendieranno il Vaticano, cosa dirà, che è colpa di Nerone?

VERGOGNATI !!!!

Patrick di Majan

da  ImolaOggi

 

Bergoglio alla Via Crucis: “Vergogna per il sangue dei migranti”

“Vergogna per tutte le immagini di devastazione, di distruzione e di naufragio che sono diventate ordinarie nella nostra vita. Vergogna per il sangue innocente che quotidianamente viene versato di donne, di bambini, di immigrati e di persone perseguitate per il colore della loro pelle, oppure per la loro appartenenza etnica e sociale, e per la loro fede in te”. E’ il grido di papa Francesco, nella sua invocazione al termine della Via Crucis al Colosseo.

“Vergogna – ha detto ancora – per tutte le volte che noi vescovi, sacerdoti, consacrati e consacrate, abbiamo scandalizzato e ferito il tuo corpo, la Chiesa, e abbiamo dimenticato il nostro primo amore, il nostro primo entusiasmo e la nostra totale disponibilità, lasciando arrugginire il nostro cuore e la nostra consacrazione”.

“Vergogna – ha proseguito – per il nostro silenzio dinanzi alle ingiustizie, per le nostre mani pigre nel dare e avide nello strappare e nel conquistare”. “Per la nostra voce squillante nel difendere i nostri interessi e timida nel parlare di quelli altrui. Per i nostri piedi veloci sulla via del male e paralizzati su quella del bene”.

Decine di migliaia i fedeli presenti, tra imponenti misure di sicurezza.

I testi delle meditazioni e delle preghiere proposte per quest’anno per le stazioni della Via Crucis sono stati preparati dalla biblista francese Anne-Marie Pelletier. ansa


Appartamenti, 55 per la precisione, ristrutturati dalla diocesi di Milano con i fondi dell’8xmille………. NON  DATE  SOLDI  A  QUESTA  GENTE !!!!!

Patrick di Majan

 

da  IL  GIORNALE.IT

 

 

Il primo “appartamento del Papa” finisce a un imam egiziano

Consegnato il primo dei 55 appartamenti sistemati dalla diocesi di Milano con i fondi dell’8xmille. Il primo dato a un imam egiziano. E scoppia la polemica

Il primo “appartamento di Papa Francesco” è stato consegnato a Reda Afify, un imam considerato “moderato”.

All’egiziano padre di tre figli, che vive in Italia da quindici anni e lavora come direttore di McDonald’s, beneficerà di un bilocale di una cinquantina di metri quadri nel quartiere Niguarda. Come racconta Avvenire, “l’appartamento rientra nel primo lotto dei 55 appartamenti ristrutturati dalla Caritas Ambrosiana per la visita di papa Francesco. A beneficiarne un immigrato egiziano”.

Reda Afify ha firmato il contratto d’affitto il Giovedì Santo. Ci vivà a partire da giugno pagando un affitto di 300 euro al mese. “Sono molto grato di questo dono che viene dal Signore”, ha commentato l’egiziano. Dopo di lui, toccherà agli altri. Dalla Caritas Ambrosiana assicurano che entro l’estate verranno assegnati tutti i 55 “appartamenti del Papa”. Intanto, però, infiamma la polemica. Perché a molti non è sfuggito che il primo a firmare un contratto sia stato un immigrato e per di più musulmano. “Possibile che non esistessero italiani che avevano bisogno”, si lamentano ai microfoni di Avvenire.

“I prossimi tre che firmeranno il contratto sono proprio italiani. E lo faranno all’inizio della prossima settimana”, si affrettano a replicare dalla Caritas nel tentativo di spegnere qualsiasi polemica. “Siamo stati felici di poter consegnare il primo appartamento il Giovedì santo, un giorno così carico di significato e che dimostra come la Chiesa sia capace di annunciare il Vangelo non solo attraverso la parola ma anche con gesti concreti”, ha spiegato ad Avvenire il direttore della Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti.

Gli “appartamenti del Papa” sono stati stralciati dall’elenco di “Edilizia residenziale pubblica” e sono assegnati dal Comune di Milano alla Fondazione San Carlo. Da qui il progetto sostenuto dall’arcivescovo di Milano Angelo Scola attingendo ai fondi dell’8 per mille alla Chiesa cattolica. “Gli assegnatari sono stati selezioni dalla Caritas – spiega Avvenire – l’idea era quella di aiutare a trovare una casa chi non avesse i requisiti per accedere agli alloggi popolari perché titolare di un Isee più altro rispetto a quanto previsto dall’Aler, ma, allo stesso tempo, non fosse in grado di pagare un affitto secondo canoni di mercato”.


da  ImolaOggi

Migranti, Le Pen critica la Chiesa: si impiccia di tutto tranne di ciò che la riguarda

PARIGI, 14 APR – Marine Le Pen critica il Papa e la Chiesa sui migranti. Intervistata dal quotidiano La Croix, la candidata del Front National alle presidenziali francesi dice di essere “estremamente cattolica” ma al tempo stesso “arrabbiata con la Chiesa”.

Penso che si impicci di tutto tranne che ciò che la riguarda. Questo non significa che non nutra rispetto per alcuni religiosi“.

Per lei, ad esempio, le parole del Papa sull’accoglienza dei migranti sono state “un’ingerenza” politica. Alla domanda se inviterebbe il Pontefice una volta eletta all’Eliseo, la candidata Fn risponde: “Con grande piacere. E gli direi esattamente ciò che dico a voi. Che invochi la carità, l’accoglienza altrui, dello straniero, non mi sconvolge. E però la carità può essere soltanto individuale. Chi pretende che gli Stati vadano contro l’interesse dei popoli non imponendo delle condizioni all’accoglienza di importante numero di migranti è per me politica, direi anche ingerenza, visto che è (il Papa) anche un capo dello Stato”. (ANSA)


IL VATICANO GESTISCE IL BUSINESS DEI PROFUGHI E INCASSA MILIONI DI EURO!

Come mai, il Vaticano e il suo braccino mediatico Avvenire (tra l’altro finanziato con le tasse dei contribuenti italiani) sono così ‘entusiasti’ dell’ondata di presunti profughi?
METÀ PROFUGHI LI GESTISCE IL VATICANO: E INCASSA (DA CONTRIBUENTI) 127.750.000 EURO

Come mai, il Vaticano e il suo braccino mediatico Avvenire (tra l’altro finanziato con le tasse dei contribuenti italiani) sono così ‘entusiasti’ dell’ondata di presunti profughi?

E’ tutta una questione di delirio masochista oppure nasconde anche cospicui interessi economici? Diamo un’occhiata.

Dei presunti profughi ospitati in Italia, 22 mila sono ospitati dal cosiddetto “Sistema SPRAR”, una rete di centri di accoglienza. Ovviamente sono esclusi i finti profughi ospitati negli hotel.

La realtà interessante è che di questi, ben 10 mila – quindi quasi il 50 per cento – sono gestiti attraverso la rete del Cas (Centri d’accoglienza straordinaria) da Caritas.

Significa che il Vaticano mangia circa metà della torta dell’accoglienza. L’altra metà tocca alle coop e associazioni del PD.

E si può anche fare un conto – rozzo – di quanto questa accoglienza ‘cristiana’ garantisce a Galantino e soci in termini di euro: 35 euro a clandestino, significa 350.000 euro al giorno.

In un anno, sono 127.750.000 tondi tondi. Una enormità. Tanto per dare un senso alla cifra, con 120 milioni Mondadori comprerà RCS Libri. Un fatturato da multinazionale, della falsa carità.

Ora, quando un vescovo vi dirà con l’acquolina in bocca che bisogna accogliere, sapete perché.

FONTE: Actiionweb.com

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: