Skip to content

POVERI BUFFONI !!!!

12 gennaio 2017

15965335_10210242003760718_6398924900147018854_n

16002796_944008825699861_4875859559247703553_n

 

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Il corsivo di Francesco Storace

12/01/2017 06:00

GRILLO HA SCELTO: NEURO

A Strasburgo maionese impazzita, con eurodeputati che fanno la giravolta tra verdi, Alde, Farage e Le Pen

GRILLO HA SCELTO: NEURO

 

Ma questi quattro impiastri dovrebbero fare la rivoluzione, piazza pulita, ghigliottinare una classe dirigente?

Gli italiani li voteranno pure, ma a leggere le imprese dei Cinque stelle c’è da restare pietrificati per quanto pressappochismo caratterizzi il movimento di Beppe Grillo.

Ormai, sono collezionisti di gaffe planetarie, infilano sciocchezze una dopo l’altra, in una parola si fanno riconoscere facile. Come l’ultima giravolta di carattere “europeo”. Dopo aver speso 48 ore a raccontare a mezzo pianeta di aver chiesto al popolo della rete il permesso per mollare il gruppo europarlamentare nemico dell’Ue di Farage per approdare alla corte dei liberali dell’Alde, quelli che più euromani non si può, l’ennesima retromarcia: respinti dai montiani di Bruxelles, sono ritornati tra le braccia dell’inglese più tifoso della Brexit. Per riprenderseli, Farage ha imposto che il referendum sull’Euro si faccia – ma non lo deciderà ne’ lui ne’ Grillo… – e che sia messo in condizione di non nuocere l’esponente del M5s che ha organizzato tutto questo trambusto. Insomma, un licenziamento e passa la paura. Tra pro euro e noeuro Grillo ha scelto la neuro… Prova ne sia l’impazzimento dei suoi deputati tra Alde, Verdi, Farage e Le Pen.

La rivoluzione che diventa operetta; e che segue le commedie che si susseguono ad ogni azione di “governo” dei grillini. Il caso Roma e’ sotto gli occhi di tutti. A questo si aggiungano le giravolte ideologiche che vedono Grillo e soci sempre più impegnati nella contesa a sinistra, a partire dall’immigrazione, dove le capriole del guru durano pochi minuti in attesa della puntuale smentita del giorno dopo.

C’è materia abbondante per riflettere su un movimento politico che ha attratto consistenti numeri di elettori di destra, quelli che un tempo votavano Alleanza nazionale e che si sono orientati verso il movimento della protesta. Sono solo casinisti che distruggono ogni parvenza di serietà a cui dovrebbe essere improntata una politica che voglia risolvere i problemi.

Nei prossimi mesi dovrà essere ancora più forte la mobilitazione popolare per sconfiggere la tendenza continua a cedere sovranità nazionale all’Unione europea. E non potrà certo capeggiare questa rivolta un movimento che cambia continuamente posizione, senza rendersi conto e rendere conto dei danni che provoca all’Italia.

Francesco Storace

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: