Skip to content

TERMINATE LE PROVE DI REGIME……. SIAMO GIA’ IN DITTATURA COMUNISTA !!!!

9 gennaio 2017

Io l’ho già ipotizzato sul comunicato del bollettino comunale……… scommettiamo che arrivano a Majano prima di Pasqua????

C’è forse una guerra in corso in Pakistan????

TUTTO  QUESTO  SOLO  PER  ARRICCHIRE  LE  LORO  COOPERATIVE  ROSSE !!!!

Patrick di Majan

 

 

da  TODAY

 

Migranti: Serracchiani, coinvolgere sindaci che non accolgono

Accoglienza diffusa, Serracchiani: coinvolgere i 126 Comuni contrari

La presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani, vuole coinvolgere nell’operazione di accoglienza sul territorio anche i sindaci che si sono rifiutati di dare ospitalità ai richiedenti asilo politico. In caso contrario, i prefetti dovranno agire d’imperio

03-profughi-migranti-clandestini-udine-friuli-2

Migranti: Serracchiani, coinvolgere sindaci che non accolgono

L’accoglienza diffusa è la linea di indirizzo che è stata ribadita anche oggi e che ha trovato d’accordo i sindaci dei Comuni capoluogo di provincia presenti all’incontro. L‘obiettivo è quello di coinvolgere i 126 Municipi della regione che fino ad oggi si sono rifiutati di ospitare anche un numero minimo di migranti perché, in caso contrario, i prefetti dovranno agire d’imperio.

DeboraSerracchianiQuesto il concetto espresso dalla presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, a margine dell’incontro che si è tenuto oggi in Prefettura a Trieste con all’ordine del giorno l’applicazione dell’accordo fra l’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e il ministero dell’Interno che punta ad una distribuzione equilibrata dei richiedenti asilo sul territorio nazionale. Nel caso specifico del Friuli Venezia Giulia, come ha sottolineato la presidente, bisogna sgravare Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste da un’eccessiva concentrazione di migranti. Per questo è necessario coinvolgere, cercando un dialogo costruttivo, i sindaci di quei Comuni che finora hanno negato l’accoglienza, al fine di prevenire un intervento diretto delle Prefetture.

“Spalmare le presenze sul territorio – ha detto la presidente – consente di avere maggiore ordine pubblico, rafforza la possibilità di una vigilanza sanitaria costante ed evita assembramenti potenzialmente pericolosi che oggettivamente generano insicurezza”. Nel corso dell’incontro, Serracchiani ha formulato le richieste della Regione sul tema dei migranti, che vanno dall’equiparazione anche normativa degli arrivi via terra con quelli via mare, alla necessità di evitare grandi assembramenti. Infine, la presidente ha posto il problema della presenza maggioritaria in regione di due etnie, pakistani ed afghani, che crea specifiche difficoltà di gestione.

 
Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: