Skip to content

E I RAZZISTI SIAMO NOI DI DESTRA…….. VERO BOLDRINI, KYENGE, CHAOUKI E ZECCAME VARIO ????

22 dicembre 2016

“Risorse” da integrare…………

 

da  IL  GIORNALE.IT

 

Uccisa a dieci anni dalla “padrona” scontenta delle pulizie

Orrore in Nigeria. Il triste destino di una bambina torturata e uccisa dalla padrona di casa. Sui corpi e nelle testimonianze dei vicini le angherie e i soprusi patiti dalla piccola schiava

Morire a dieci anni perché la “padrona” non è contenta di come hai svolto le pulizie di casa.

Quella che sembra una storia triste e antica, di quelle che starebbero benissimo in un romanzo di Charles Dickens, è accaduta oggi, sul serio. Nello Stato di Lagos, in uno dei sobborghi di Ikorodu, a ridosso di una delle più grandi città della Nigeria, una donna ha ammazzato di botte la bimba che le faceva da cameriera.

Stando a quanto riporta Punch Nigeria, non era la prima volta che la maman aggrediva la bimba che viveva con lei e che le faceva da cameriera, ridotta però a vivere come una piccola schiava. I vicini, infatti, avrebbero testimoniato alla polizia che la piccola veniva spesso e volentieri picchiata e umiliata dalla padrona di casa, una donna sulla cinquantina di nome Linda Alapa. Sevizie e soprusi continui e costanti contro la bimba, culminati nella “punizione” fatale di lunedì notte.

L’aggressione sarebbe avvenuta intorno alle tre. La piccola era “colpevole” dell’ennesima insoddisfacente pulizia di casa. Una mancanza da punire e lavare nel sangue. Così la furia della “padrona” s’è sfogata sulla piccola cameriera che non è sopravvissuta all’ultima angheria. Botte e frustate, un’esplosione inimmaginabile di follia. A cui la sfortunata bambina non è sopravvissuta. Il suo cadavere, sottoposto a esami medico-legali, presentava ferite rimarginate e segni di violenza.

La maman, arrestata, ha ammesso di averla picchiata ma, sulle prime, ha cercato di allontanare da sè i sospetti della polizia. Ha provato ad accampare scuse e pretesti ma i medici dell’ospedale in cui la bimba è arrivata già cadavere l’hanno incastrata. Adesso attende il processo.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: