Skip to content

UNA RIVOLUZIONE SISTEMEREBBE TANTE COSE………!!!!

7 dicembre 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

l’editoriale di Francesco Storace

07/12/2016 06:00

CI MANCAVA LA CORTE COSTITUZIONALE

Slitta a fine gennaio la sentenza Italicum

CI MANCAVA LA CORTE COSTITUZIONALE
Il regime ricomincia a prendere in giro i cittadini italiani

La vergogna non conosce confini. La Corte costituzionale si riunirà solo il 24 gennaio del prossimo anno per prendere una decisione sulla legge elettorale. Fino ad allora, l’Italicum sarà in vigore così come lo ha imposto il governo in via di sepoltura di Matteo Renzi.

Non sappiamo come gridare la nostra indignazione. Gli italiani hanno detto basta ai giochi di prestigio del premier e della sua cricca. Il popolo vuole voltare pagina e decidere finalmente quel che ritiene giusto a partire da chi deve guidare il Paese.

Ebbene, magistrati importantissimi non possono essere disturbati prima di Natale per sentenziare su una legge assai controversa e mettere il presidente della Repubblica, sentite le forze parlamentari, di stabilire se la legislatura può procedere oppure interrompersi ed andare ad elezioni.

Prima c’era il referendum; poi la legge di stabilità; ora c’è il Natale con le feste comandate. La Consulta rinvia sempre ed è molto grave.

Renzi aveva giurato che se ne sarebbe andato in pochi minuti, ma sono cominciate le manovre. Prima con la finanziaria, poi con i giudici costituzionali, oggi magari  qualche altra sorpresa ci arriverà dalla direzione del Pd che pensa di essere il partito-Stato: e’ ora di dire basta a questa prepotenza coperta con i balletti istituzionali.

Trentadue milioni di italiani non sono andati alle urne per farsi prendere in giro. E abbiamo il dovere di dubitare – con il massimo rispetto per un organo di quella rilevanza – che siano cominciate le solite manovre per ritardare più possibile la data del voto popolare per le politiche, che siano entrati in azione i soliti mandarini che se ne fregano del popolo e servono il Palazzo.

Pensare di tirarla per le lunghe uccide la democrazia e porta tanta altra benzina all’antipolitica grillina. È un suicidio istituzionale e politico quello che ieri ci ha fatto sapere la Corte costituzionale. Si ravvedano e decidano molto più rapidamente. Ora dobbiamo sapere che fine fa la legge elettorale. Altrimenti il pensiero triste che siano in corso i soliti ricatti di regime e nel regime non ce lo toglierà nessuno.

Francesco Storace

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: