Skip to content

SE LO FA A ME, GLIELO TAGLIO E LO PORTO A CASA PER DARLO DA MANGIARE A MIEI CANI !!!!

17 agosto 2016

DOVE  C’ E’  SINISTRA  C’ E’  DELINQUENZA  E  DEGRADO !!!!

Patrick di Majan

 

da  ImolaOggi

 

ARRICCHIMENTO CULTURALE NEWS

Boldrini: i migranti sono l’avanguardia di uno stile di vita che presto sarà quello di moltissimi di noi .

 

“Italiani di mer… vaff…”, senegalese senza biglietto urina addosso ai controllori

 

bus-orina

Nell’album delle storie di ordinaria follia che si consumano ogni giorno sugli autobus d’Italia, lasciati ormai alla mercé di insicurezza e degrado, si aggiunge un nuovo raccapricciante episodio.

Siamo a Cesena, sono le 18:45 di ieri e sull’autobus numero 5 – che dalla stazione viaggia in direzione Ponte Abbadesse – una coppia di controllori sta verificando biglietti e abbonamenti.

Seduto in fondo alla vettura c’è un uomo di colore che, come raccontano alcuni passeggeri, “ciondola sul seggiolino ed ha lo sguardo spento, probabilmente è ubriaco”. “Dopo aver agevolmente controllato tutti – spiega uno dei due operatori – arriviamo a lui”. A questo punto i due si avvicinano all’uomo, ignari dell’assurda escalation che si sarebbe consumata di lì a poco.

L’uomo si rifiuta sin da subito di esibire il titolo di viaggio e, di fronte all’insistenza dei controllori, inizia a gridare: “Italiani di m… vaff…” e ancora “siete solo degli sporchi razzisti”. Fin qui si tratta di “ordinaria amministrazione”, spiegano i due dipendenti della ditta di trasporto che lavorano in giro per tutto il bacino della Romagna e di situazioni difficili ne hanno passate tante.

Stavolta, però, il delirio prosegue fino al capolinea dove il mezzo si svuota degli ultimi passeggeri. Il gruppetto di persone si allontana giusto in tempo per non esser travolto dagli schizzi di urina dell’immigrato. Proprio così, l’uomo – di nazionalità senegalese ma regolarmente residente in Italia – dopo aver cercato di aggredire uno dei due controllori, si abbassa i pantaloni e travolge con la sua urina, per ben due volte, entrambi gli addetti alla verifica dei titoli di viaggio.

A commentare quest’episodio è Federico Brandi, coordinatore provinciale di Rimini di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale. “Nonostante l’intensificazione dei controlli – spiega Brandi – il bacino di Rimini continua ad essere quello con il tasso di evasione più alta in Romagna. Oltre a questo, gli episodi di violenza, quali scippi o vere e proprie risse a bordo dei bus, continuano imperterriti”. La soluzione? Secondo Brandi occorrono “maggiori controlli, tornelli e soprattutto la presenza delle forze dell’ordine sui mezzi pubblici”. IL GIORNALE

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: