Skip to content

QUESTO E’ IL FRUTTO DELLA “BUONA” POLITICA DI SERRACCHIANI E HONSELL……..!!!!

agosto 17, 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Il caso

17/08/2016 09:58

Udine, furti ai malati terminali: arrestati due bulgari

Ladri senza scrupoli bloccati durante un controllo

Udine, furti ai malati terminali: arrestati due bulgari
Rinvenuti nella vettura arnesi da scasso, oltre cento orologi, un portafoglio e un cellulare. Oltre a della droga
Ladri senza scrupoli derubavano i malati terminali negli ospedali. Per questo due bulgari Dimitar Georgiev, 46 anni, e Aleksandar Asenov, di 23 anni, sono finiti in manette il giorno di Ferragosto.
I due sono stati intercettati da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Campoformido (Udine) che stava effettuando un servizio di controllo, mentre si trovavano a bordo di  un’Audi A6 ‘sospetta’ con targa bulgara.
Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti arnesi da scasso, oltre cento orologi, droga e anche con un portafoglio, con 30 euro in contanti e senza documenti, un marsupio e un telefono cellulare risultati poi rubati poco prima all’ospedale di Latisana.
L’utenza del telefonino, dopo i controlli, è risultata intestata ai parenti di un anziano in fin di vita, ricoverato al nosocomio.
Il portafoglio, contenente trenta euro, era stato invece rubato a un infermiere che presta servizio nella struttura. All’interno non c’erano i documenti che sono stati poi ritrovati in un bidone della spazzatura, dove son stati ritrovati anche quelli di un altro anziano accolto nel nosocomio, anche lui malato terminale.
A quel punto i militari, ricostruita la vicenda, hanno scoperto che i due bulgari avevano messo a segno i furti nel reparto malati terminali.
La refurtiva è stata posta sotto sequestro: oltre a quanto rubato in ospedale, all’interno della vettura c’erano un coltello a serramanico, un taglierino, 101 orologi di varie marche, grammi 0,1 di cocaina e altri cinque involucri contenenti la stessa sostanza, per un totale di 5,2 grammi.
Sono in corso verifiche sugli orologi per capirne provenienza e valore.
I due cittadini stranieri sono stati rinchiusi presso la Casa Circondariale di Udine. Devono rispondere dei reati di furto aggravato, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di armi o oggetti atti ad offendere.

Ladri senza scrupoli derubavano i malati terminali negli ospedali. Per questo due bulgari Dimitar Georgiev, 46 anni, e Aleksandar Asenov, di 23 anni, entrambi senza fissa dimora, sono finiti in manette il giorno di Ferragosto.I due sono stati intercettati da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Campoformido (Udine) che stava effettuando un servizio di controllo, mentre si trovavano a bordo di  un’Audi A6 ‘sospetta’ con targa bulgara.

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti arnesi da scasso, oltre cento orologi, droga e anche con un portafoglio, con 30 euro in contanti e senza documenti, un marsupio e un telefono cellulare risultati poi rubati poco prima all’ospedale di Latisana.

L’utenza del telefonino, dopo i controlli, è risultata intestata ai parenti di un anziano in fin di vita, ricoverato al nosocomio.

Il portafoglio, contenente trenta euro, era stato invece rubato a un infermiere che presta servizio nella struttura. All’interno non c’erano i documenti che sono stati poi ritrovati in un bidone della spazzatura, dove son stati ritrovati anche quelli di un altro anziano accolto nel nosocomio, anche lui malato terminale.

A quel punto i militari, ricostruita la vicenda, hanno scoperto che i due bulgari avevano messo a segno i furti nel reparto malati terminali.

La refurtiva è stata posta sotto sequestro: oltre a quanto rubato in ospedale, all’interno della vettura c’erano un coltello a serramanico, un taglierino, 101 orologi di varie marche, grammi 0,1 di cocaina e altri cinque involucri contenenti la stessa sostanza, per un totale di 5,2 grammi. Sono in corso verifiche sugli orologi per capirne provenienza e valore.

I due cittadini stranieri sono stati rinchiusi presso la Casa Circondariale di Udine. Devono rispondere dei reati di furto aggravato, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di armi o oggetti atti ad offendere.

bf

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: