Skip to content

E’ UNO SCANDALO……. MALEDETTI COMUNISTI, CHE D I O VI STRAFULMINI !!!!

3 giugno 2016

13330912_515925575284183_6201501487186008498_n

COMUNISTI,  SIETE  SOLO  DELLE  MERDE  VIVENTI !!!!

CAMERATI,  SPACCHIAMO  LE  LORO  TESTE  DI  CAZZO…….!!!!

Patrick di Majan

 

da  IL  GIORNALE.IT

 

Ecco le istruzioni per immigrati: “Così potete fregare gli italiani”

Le Ong distribuiscono un manuale “welcome to Italy” dove spiegano agli immigrati come aggirare le nostre leggi sull’immigrazione

Si chiama “welcome to Italy” ed è stato redatto dalla “rete euro-africana”, nata nel 2009 e aiuta i volenterosi che aiutano i migranti ad accasarsi in Europa.

Il manuale per immigrati

Nell’introduzione, gli autori spiegano che il manuale è una “guida indirizzata a tutti i migranti che arrivano in Italia”. E si parla davvero di tutto. Come spiega Libero, nelle 53 pagine si legge che “in questa guida troverete informzioni indipendenti sui vostri diritti fondamentali qui in Italia”. Così sembra detta molto bene, ma non è altro che una guida all’immigrazione clandestina. Si spiega, per esempio, che chiunque può fare richiesta di protezione internazionale. Informzioni “sulle pratiche e la legislazione italiane ed europee”. Senza dimenticare, ovviamente, le indicazioni per “muoversi in Italia e chiedere aiuto e si chi contattare nelle varie città italiane”. Insomma, c’è tutto.

I ricorsi a spese degli italiani

Ma non basta. Perché per quelli a cui viene respinta la richiesta di asilo, i bravi volontari della Ong spiegano come fare ricorso in Tribunale a spese dei contribuenti. “Se la tua domanda viene rifiutata – si legge – e ricevi un diniego da parte della commssione territoriale, puoi rivolgerti ad un avvocato per fare ricorso in Tribunale. Si può chiedere aiuto allo Stato Italiano chiamato “patrocinio gratuito” cioè la possibilità di fare ricorso contro il diniego senza spese a tuo carico se hai un reddito inferiore a 11mila euro”. E, ovviamente, tutti i migranti sono nullatenenti.

Istruzioni per l’invasione

L’ultima chicca di questo manuale è la spiegazione di come farsi raggiungere da altri immigrati. “Se sei in contatto con amici e parenti – si legge ancora – che potrebbero arrivare via mare, comunica loro il numero di telefono dell’Alarm Phone che (…)è un numero di emergenza per sollecitare le operazioni di salvataggio. Gli immigrati chiamano, le Ong rispondono e l’Italia obbedisce: accettare chiunque arrivi. Non solo. Perch quel numero è disponibile anche a rispondere in caso di “pericolo di respingimento”.

 

 

Annunci

From → Uncategorized

One Comment
  1. alcide querin permalink

    E in piu a Udine 40000 € spesi dalla Provincia? per la legalità dei ROM. Bene no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: