Skip to content

O CACCIAMO VIA SUBITO QUESTO GOVERNO, OPPURE FINIREMO PEGGIO DELLA GRECIA !!!!!

maggio 25, 2016

Vi sembra che abbiamo un buon governo? Vi sembra che abbiamo un Ministro degli Interni normodotato?

Pensate che se il Ministro degli Interni fossi io e dei straccioni protestano io li farei portare in albergo?

Siete convinti che con un governo di DESTRA succederebbero queste cose o che un delinquente occupi una casa e poi dica “i vecchi che muoiano o che vadano all’ospizio?????

IO,  DICO  DI  NO !!!!

Patrick di Majan

 

da  IL  GIORNALE.IT

 

Migranti, ondata record al Sud: ne sbarcano tremila al giorno

La Guardia Costiera fa sapere che negli ultimi due giorni sono stati salvati 5600 profughi in Mar Mediterraneo: sono percentuali superiori a quelle registrate in Grecia l’estate scorsa. Ma il governo, sotto elezioni, tace

 Sono numeri che fanno impressione, quelli relativi agli sbarchi di migranti sulle coste del Mezzogiorno.

Numeri che ricordano quelli degli arrivi in Grecia dell’estate scorsa, quando ogni giorno sulle isole del Dodecaneso si riversavano migliaia di disperati, tutte le mattine.

Secondo una nota della Guardia Costiera di Roma negli ultimi due giorni sono state soccorse oltre 5600 persone, con l’impiego di mezzi della Marina militare, della Guardia Costiera e di alcune unità navali delle ong. Nella giornata di ieri sono stati salvati tremila migranti, in un totale di ventitrè diverse operazioni.

Questa mattina sono sbarcati al porto di Trapani 371 profughi, recuperati ieri nel Canale di Sicilia dalla nave “Dignity I”, mentre a Palermo ne sono attesi altri 1300, tra cui 250 bambini non accompagnati. Per domattina alle 9 è inoltre previsto l’arrivo di altri 350 migranti al porto di Cagliari, trasportati dalla nave “Acquarius”, battente bandiera di Gibilterra.

Sempre domattina a mezzogiorno mille migranti sono attesi nello scalo di Salerno. Ieri sera altri quattrocento erano arrivati nel porto siciliano di Pozzallo: 312 uomini, 61 donne e 29 bambini, 11 dei quali sono stati ricoverati in ospedale. A Lampedusa ne sono sbarcati infine 150, a bordo di due motovedette della capitaneria di porto.

La stragrande maggioranza di queste persone si sono imbarcate dalle coste della Libia, che come spiega l’ammiraglio Enrico Credendino in un’intervista pubblicata oggi su La Repubblica, rappresenta ormai “una nuova Somalia nel cuore del Mediterraneo”.

“Solo con la stabilizzazione del Paese potremo bloccare i trafficanti – spiega l’alto ufficiale di Marina – Il nuovo governo sta facendo i primi passi in questa direzione e la rinascita della guardia costiera sarà un segnale importante. Nelle acque territoriali libiche, spiega, “applichiamo in maniera rigorosa il principio del ‘non respingimentò e quindi i migranti non verranno riportati in Libia. La soluzione a lungo termine non potrà che essere un accordo globale tra Ue e Libia, ma prima è necessario che il Paese torni alla stabilità. Quello che va capito è dove porteremo gli scafisti presi nelle acque interne, perché bisogna definire bene il quadro legale e le condizioni di detenzione”.

Complici le condizioni meterologiche favorevoli, è probabile che nelle prossime ore gli sbarchi continuino ad intensificarsi. Nonostante gli sforzi del governo che, sotto elezioni, si preoccupa di minimizzare la portata di notizie così gravi: avete sentito per caso Renzi menzionare il tema?


Messina, migranti distruggono il Cara E li portano in hotel di lusso

Un gruppo di migranti ha dato vita ad una protesta a Messina chiedendo di essere strasferiti. Dopo aver distrutto il centro di accoglienza vengono accontentati

Il centro di accoglienza non era di loro gradimento. Non c’erano “abbastanza possibilità di svago” per loro nel centro di Fondachelli Fantina.

Un gruppo di migranti, due giorni fa, ha così dato vita ad una violenta protesta per ottenere il trasferimento in un’altra struttura. E sono stati accontentati.

I migranti che si sono resi protagonisti della protesta sono tutti minori non accompagnati. Hanno danneggiato, scrive MessinaOggi, letti, armadi e rubinetti. Rendendo infine inagibile il centro di accoglienza. Nemmeno l’intervento delle forze dell’ordine è riuscito a placarli. Così alla fine il Viminale si è dovuto “arrendere”, accordando il trasferimento dei migranti. Ben 38 di loro sono già stati inviati a messina all’ex Hotel Liberty, un hotel di lusso trasformato in centro di accoglienza.

E così subito dopo è scoppiata la rivolta anche in un secondo centro di accoglienza, il “Sebastiano Rosselli”. Altri 70 immigrati hanno scatenato la rivolta. Probabilmente anche loro riusciranno a convincere le autorità ed essere trasferiti.


Culture care alla Boldrini… da inserire nei programmi scolastici

Patrick di Majan .

Rom occupa case alle anziane: “Muoiano o vadano all’ospizio”

Un rom che occupa abusivamente una casa a Milano nel quartiere Lorenteggio ha giustificato così la sua azione criminale: “Le anziane cui occupiamo le case o muoiono o vanno all’ospizio”

Sprezzante. Tranquillo di non pagare per l’occupazione abusiva che ha realizzato. Sereno, troppo, quando dice ai microfoni di Tgcom24 che è “giusto togliere la casa ad una anziana che ne ha diritto”.

Siamo a Milano, nel quartiere Lorenteggio. Una zona della città meneghina che conta più di 500 case occupate. Occupate dagli stranieri e dai rom, che controllano gli sposatamenti degli inquilini per occuparle non appena le lasciano libere. Magari solo per qualche ora. Per andare a fare la spesa.

Il servizio realizzato da Enrico Fedocci di Tgcom24 disegna una situazione irrazionale. Irreale, se non fosse documentata dalle immagini. Gli occupanti sono defesi dai centri sociali e dagli antagonisti, che aiutano nei blitz per prendersi le case e difendono gli inquilini abusivi dagli sgomberi della polizia.

E così il rom intervistato si può permettere di dire al microfono che è “Giusto togliere la casa ad una anziana che ne ha diritto. Magari lei ha 80 o 90 anni, dopo due o tre anni muore. La famiglia di abusivi, invece, ha 4 o 5 figli”. E se l’anziana non ha parenti che la possano ospitare? “Vada all’ospizio”, risponde il rom senza vergogna.

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: