Skip to content

PAPA BERGOGLIO, PERCHE’ NON PENSI ALLE MALEFATTE DEI TUOI SUBALTERNI……????

maggio 15, 2016

CHI  AMA  GLI  ANIMALI,  AMA  ANCHE  LE  PERSONE…………. CARO  BERGOGLIO !!!!

Patrick di Majan

13092144_10205749469406813_1825183742985784020_n

13254058_246921745668911_1970409168580902557_n

da  IL  GIORNALE.IT

 

L’affondo di papa Francesco: “Quanti attaccati a cani e gatti, ignorano le sofferenze dei vicini”

Bergoglio nell’udienza giubilare in piazza San Pietro: “Attenti a identificare la pietà col pietismo”. E bacchetta chi ama cani e gatti

“Quante volte vediamo gente tanto attaccata ai gatti ai cani, e poi lasciano senza aiuto la fame del vicino e della vicina”.

Nell’udienza giubilare in piazza San Pietro, papa Francesco ha invitato i fedeli a “non identificare la pietà con quel pietismo piuttosto diffuso che è solo una emozione superficiale che offende l’altro”. “La pietà – ha, poi, aggiunto – non va confusa con la compassione per gli animali che vivono con noi, accade infatti che a volte si provi verso animali e si rimanga indifferenti di fronte alle sofferenze dei fratelli”.

Una pioggia insistente cade su piazza San Pietro mentre il Papa fa il giro in papamobile e saluta i pellegrini giunti per l’udienza giubilare. Prima di entrare in piazza, papa Francesco è passato in aula Paolo VI per un saluto ai malati che con familiari e accompagnatori, seguono da lì, sui maxischermi, l’udienza. “La pioggia fa che anche oggi l’udienza si tiene in due posti – ha detto loro il Pontefice – qui, con voi che la seguite con il maxischermo, e in piazza: credo che sarete più comodi voi qui”. Durante l’udienza giubilare, dopo aver chiesto ai presenti di dedicare un applauso ai malati accorsi in San Pietro, il Santo Padre ha a lungo parlato della pietà ricordando ai fedeli che è uno dei sette doni dello Spirito santo che “il Signore offre ai discepoli per renderli docili alle ispirazioni divine”.

Papa Francesco ha, quindi, concluso l’udienza giubilare in piazza San Pietro citando la preghiera a Maria nel Paradiso della Divina Commedia: “In te misericordia, in te pietate, In te magnificenza, in te s’aduna Quantunque in creatura è di bontate”. Bergoglio ha, infatti, spiegato che Dante Alighieri “esprime” il concetto di pietà “nella preghiera al culmine del Paradiso”.


QUESTE  SONO  LE  COSE  A  CUI  DOVRESTI  PENSARE…….!!!!

Patrick di Majan

 

 

Prete e direttrice d’asilo di Contrapò facevano pagare 5 € il pasto coi beni donati.

image

http://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/c…rice-1.13459645

Asilo, indagati prete e direttrice
Inchiesta finita: i cibi donati in beneficenza dal Banco Alimentare venivano usati per i pasti a pagamento dei bambini

12 maggio 2016

 

L’indagine partì nel luglio di due anni fa, col blitz dei carabinieri del Nas e di Baura, all’asilo di Contrapò: non trovarono cibi avariati, come era stato segnalato, ma irregolarità nell’uso degli alimentari donati in beneficienza dal Banco Alimentare e usati nella mensa interna per i pasti poi pagati dalle famiglie dei piccoli. Il fatto a Contrapò e nelle zone attorno innescò tensioni e portò i genitori dei piccoli ad inviare lettere al giornale in cui spiegavano che «se è stato fatto comunque un errore (nell’uso dei cibi, ndr), siamo assolutamente certi sia stato dettato dalla buona fede e chi ne è responsabile ne pagherà le conseguenze».
La prima conseguenza si è materializzata in questi giorni con la notifica dell’atto di chiusura indagini per il reato di appropriazione indebita, per cui sono indagati il responsabile dell’asilo, don Alberto Campi e la direttrice della struttura nonchè insegnante, Paola Tosi. E che ora potranno, attraverso i loro legali, Andrea Marzola e Luca Tieghi chiedere alla procura di rivalutare la posizione giudiziaria, facendosi interrogare (come farà il sacerdote) o presentare memorie difensive (la direttice). Il fatto si riassume con poco ed è stato sintetizzato dal capo di imputazione contestato dal pm Ciro Alberto Savino ai due indagati, per fatti che risalgono a tutto il 2013 e fino al luglio 2014, quando partì l’indagine. Il Banco Alimentare Emilia Romagna donava cibi raccolti (latte, pasta, pelati, legumi, tonno, olio, piadine, zucchine, mele, pere insalata, finocchi, biscotti, biscotti per l’infanzia, wurstel, joghurt, kiwi, riso, polpa di pomodoro, è l’elenco dell’atto giudiziario) affinchè venissero distribuiti gratuitamente. Ma a Contrapò – la tesi dell’accusa- venivano utilizzati per la mensa dell’asilo nella preparazione dei pasti, colazione e merende, e fatti pagare a 5 euro a pasto, assieme ad altri alimentari acquistati normalmente. Lo stesso don Campi, a la Nuova, aveva ricordato che «usavamo in buona fede i cibi del Banco Alimentare, ma i 5 euro pagati a pasto (prezzo per pasto, ndr) servivano per acquistare cibo fresco e per spese di cucina. I cibi del Banco Alimentare venivano usati per permettere di non pagare cifre più alte alle famiglie più in difficoltà». Sempre alla Nuova ricordando la sua buona fede, rammentava che tutto il paese era a conoscenza dell’uso dei cibi del Banco, i genitori erano stati informati, e avevano espresso la loro solidiarietà dopo questa vicenda. Occorre ricordare però che tutto venne innescato proprio dalla segnalazione di alcuni di loro. E nei confronti di uno di questi, nelle accuse della procura, vi è una aggravante per la direttrice per aver istigato una collega a chiamare il genitore e «riferirgli a chiaro scopo di punirlo per aver segnalato ai carabinieri quanto avveniva nell’asilo, di ritirare il figlio dalla scuola e iscriverlo in un’altra». Come poi avvenne.
Daniele Predieri

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: