Skip to content

PARLA PER TE…… TU VUOI ABBATTERE I MURI DEGLI ALTRI MA QUELLI DEL VATICANO TI GUARDI BENE DAL TOCCARLI !!!!

aprile 20, 2016

11902546_1017839094933850_2967399262612541866_n

12524146_702475933227548_3212002875069962905_n

 

da  IL  GIORNALE.IT

 

Il Papa chiede scusa ai migranti: “Perdonate la nostra chiusura”

Bergoglio bacchetta l’Occidente: “Troppe volte non vi abbiamo accolto”. Poi agli immigrati: “Siete un dono, non un peso”

 “Troppe volte non vi abbiamo accolto”. In un videomessaggio per il 35° anniversario della fondazione del Centro Astalli, papa Francesco torna a chiedere perdono agli immigrati a nome di tutto l’Occidente.

E, a pochi giorni dal viaggio sull’isola greca di Lesbo, è tornato su un’emergenza che, sin dall’inizio del suo Pontificato, ha cercato di portare sotto gli occhi di tutto il mondo. “Perdonate la chiusura e l’indifferenza delle nostre società che temono il cambiamento di vita e di mentalità che la vostra presenza richiede – ha detto il Pontefice – trattati come un peso, un problema, un costo, siete invece un dono”.

Lesbo, periferia d’Europa, che da perla del turismo è salita agli onori delle cronache per il dramma dell’immigrazione. Qui il Papa è voluto venire di persona per abbracciare, toccare, parlare con quella umanità ferita che scappa dalle guerre e che, arrivando in Europa, non realizza le speranza ma si trova spesso rinchiusa in campi di accoglienza; e di nuovo il futuro diventa buio. Dal Moria Refugee Camp di Lesbo, il Santo Padre, insieme al Patriarca Bartolomeo e all’arcivescovo Hieronymos, ha lanciato un segnale di vicinanza: “Non siete soli”. E dalla Lampedusa greca si è portato via tre famiglie siriane, tutte di fede musulmana, che ha accolto a Roma. Una mossa, come d’altra parte l’intera impalcatura del viaggio a Lesbo, che ha fatto discutere. Per Bergoglio l’immigrato è “la testimonianza di come il nostro Dio clemente e misericordioso sa trasformare il male e l’ingiustizia di cui soffrite in un bene per tutti”. “Perché – puntualizza nel videomessaggio – ognuno di voi può essere un ponte che unisce popoli lontani, che rende possibile l’incontro tra culture e religioni diverse, una via per riscoprire la nostra comune umanità”.

Papa Francesco ci ha, poi tenuto a ricordare che chi fugge dalla propria terra per le guerre o la fame è “un fratello”. “La vostra esperienza di dolore e di speranza – dice Francesco rivolgendosi ai rifugiati – ci ricorda che siamo tutti stranieri e pellegrini su questa Terra, accolti da qualcuno con generosità e senza alcun merito”. E conclude: “Chi come voi è fuggito dalla propria terra a causa dell’oppressione, della guerra, di una natura sfigurata dall’inquinamento e dalla desertificazione, o dell’ingiusta distribuzione delle risorse del pianeta, è un fratello con cui dividere il pane, la casa, la vita”.


SOLO  L’ ITALIA  GRAZIE  AI  CATTOCOMUNISTI  E’  RIDICOLIZZATA  DAL  MONDO  INTERO……. ANCHE  DAL  TERZO  MONDO !!!!

Patrick di Majan

da  IL  GIORNALE.IT

La Svizzera non vuole i migranti: “Carri armati a confine con l’Italia”

Messi in allerta 2mila soldati e mezzi pesanti: “Se l’Austria chiude il Brennero, la Svizzera sarà l’unica porta d’ingresso verso il Nord Europa”

 La Svizzera pronta a inviare carri armati al confine con l’Italia. Il sempre pacifico e neutrale Paese tra le Alpi sembra disposta a schierare tank per rafforzare le frontiere tra Roma e Ginevra.

A dirlo è stato un direttore della sicurezza di uno dei cantoni, preoccupato del possibile “attacco di migranti” durante l’estate. La paura della Svizzera, infatti, è che con la chiusura del Brennero da parte dell’Austria la Svizzera diventi l’unico modo utile agli immigrati per raggiungere la Germania. “Ci aspettiamo un aumento significativo del numero di rifugiati di questa estate – ha detto Norman Gobbi, direttore della sicurezza del Canton Ticino -Se l’Austria ora chiude il passo del Brennero, la Svizzera diventerà l’unica porta d’ingresso verso il Nord Europa. Prima di allora, dobbiamo proteggere noi stessi”. Nei giorni scorsi già 169 migranti sono entrati illegalmente nel Paese dei cantoni provenendo dall’Italia.

La notizia circola nei media austriaci da alcuni giorni. Il primo quotidiano a riportarlo è stato il sito Blick, confermato anche dal primo quotidiano di Vienna Krone. Il direttore Gobbi ha chiesto appoggio ai parlamentari del suo partito per ottenere il sostegno del governo federale ad usare l’esercito ai confini.

E così è stato. Il ministero della Difesa di Berna ha emesso una nota in cui si mette in allerta l’esercito. Sono state rinviare le vacanze a 2mila soldati, chiedendo loro di essere pronti ad ogni evenienza nel caso i migranti dovessero presentarsi ai confini. “L’esercito deve essere in grado di appoggiare le autorità civili nella gestione di una situazione straordinaria causata da un aumento del flusso migratori – si legge nel sito della Confederazione svizzera – Per tale ragione vengono adeguate le date dei CR di quattro corpi di truppa. L’esercito aumenta la propria libertà di manovra al fine di poter coadiuvare in caso di necessità le autorità civili nella gestione di una situazioni straordinaria causata da un aumento del flusso migratorio. Concretamente l’obiettivo è che, se necessario, l’esercito fornisca appoggio in fasi successive con un massimo di 2000 militari“. Poi si precisa che “finora si tratta di una pianificazione e un simile impiego attualmente non ha luogo”, ma che “tale pianificazione rende tuttavia necessari degli adeguamenti nel piano dei servizi 2016”.

Insomma, l’esercito svizzero è pronto. Ad essere interessati sono “quattro corpi di truppa, e cioè il battaglione di blindati 18, il battaglione della polizia militare 1, il battaglione di zappatori carristi 11 e il battaglione d’aiuto in caso di catastrofe 2″.

 

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: