Skip to content

ECCO COSA AVETE PRODOTTO……. MERDE COMUNISTE !!!!

6 aprile 2016

12573720_10203986733028507_7941538580007055662_n

 

 

da 

Hai guardato mia moglie. L’immigrato massacra un anziano disabile senza un braccio

“Voleva ammazzarmi” sono state le prime parole di un 80enne disabile malmenato da un tunisino che l’ha accusato di aver guardato il fondo schiena della moglie .

Pugni, sberle e spintoni. Così si può riassumere l’ennessimo atto di violenza di un immigrato tunisino contro un cittadino italiano.

La vittima è un disabile 80enne senza un braccio. Accusato e malmenato per uno sguardo alla donna del nordafricano.

La violenta lite è scattata al piano terra della case popolari dell’Ater di Padova. Savino Rizzi, il disabile vittima di violenza, stava aspettando l’ascensore. Quando si aprono le porte, esce la moglie del tunisino (C.R.). Educatamente l’anziano cede il passo alla donna, qualche attimo dopo passa anche il marito che, accusandolo di aver guardato il fondoschiena della moglie, attacca Rizzi con pugni e spintoni, provocandogli una ferita lungo il braccio.

A soccorrere la vittima è un vicino, che di peso lo ha trascinato nell’ascensore, evitando altri danni fisici. Rizzi è stato successivamente portato all’ospedale dove gli è stato medicato il braccio. Otto giorni di prognosi e tanta paura: “Ho pensato volesse ammazzarmi” racconta il nonno, ancora provata dall’accaduto. “Se non era per il mio vicino, ci sarebbe riuscito. Mi ha aggredito come una furia, non ho neanche capito perché. Io guardare sua moglie? Ma è una cosa del tutto folle. Non mi è mai passato per la testa”.

Oltre alla paura e alle ferite, resta l’amaro in bocca. Infatti quel tunisino, spiegano i vicini, è stato segnalato più volte. “Non è la prima volta che litiga con noi altri condomini e non è la prima volta che aggredisce con spintoni o minaccia di picchiare”.

Fonte: Il Giornale

——————————————————————

In 48 ore quattro donne massacrate da immigrati. La Lega: Boldrini, dove sei?

Ferrara, due italiane aggredite da un branco di stranieri spacciatori

Due donne erano a passeggio con i loro cani quando sono state aggredite da venti stranieri. Armati di bottiglia di vetro le hanno minacciate e insultate

Erano le undici di sera, quando due donne sulla cinquantina, dopo aver trascorso la serata insieme, hanno deciso di portare i loro cani in un’area sgambamento a Ferrara. Dopo pochi minuti, una delle due signore si è accorta di aver perso il cellulare, così con il telefonino dell’altra si sono messe a cercarlo nel campo. Immediatamente, un gruppo di 20 africani si è accorto della loro presenza ed è corso verso di loro.

Il branco di stranieri era composto da tutti spacciatori che ogni sera si riuniscono intorno a quell’area per vendere droga. Secondo la ricostruzione fornita da una delle due 50enni a La Nuova Ferrara, i venti africani si sarebbero insospettiti dalla luce e dai rumori: “Probabilmente hanno pensato che stessimo facendo dei controlli anti-droga“. Così, quando le due signore sono uscite all’area sgambamento hanno trovato gli stranieri che le attendevano armati di bottiglie di vetro.

Gli spacciatori le hanno subito accerchiate e hanno iniziato ad offendere loro e tutte le donne italiane. “Ci hanno accerchiato e ci hanno urlato contro: ‘Dovete morire p***’. Avevamo molta paura, poi uno del branco mi ha preso per il collo e mi ha buttata a terra. Fortunatamente la mia amica ha avuto una pronta reazione e ha chiamato i carabinieri” – ha raccontato la donna.

Sentendola al telefono, gli africani si sono scagliati contro le due signore e poi sono scappati. All’arrivo dei carabinieri, le donne erano a terra con i loro cani, ma degli spacciatori non c’era più traccia. “Rispetto le forze dell’ordine, ma come mi hanno detto gli stessi i ragazzi di pattuglia, hanno sempre le mani legate. Bisogna fare qualcosa, non si può più tollerare questa situazione” – ha concluso la signora.

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: