Skip to content

UN BRAVO PASTORE………. CONDIVIDO !!!!

marzo 30, 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Attualità

30/03/2016 11:19

“Banche come i terroristi”

L’anatema di Mazzocato, arcivescovo di Udine: ‘Rubati i soldi a tanta povera gente’. E paragona i comportamenti di certi funzionari del credito alle belve di Bruxelles

"Banche come i terroristi"

 
Con la schiettezza tipica dei friulani, assorbita in questi sette anni di permanenza a Udine come arcivescovo, monsignor Andrea Bruno Mazzocato non le ha mandate di certo a dire e, sia nella Messa del lunedì dell’Angelo che in quella del giorno prima in Cattedrale, ha tuonato contro lo sfacelo delle banche, che così pesantemente ha colpito anche questo angolo del Nord-Est.

Parole tutte da leggere  quelle di questo pastore 68enne, originario di Treviso, voluto vescovo da Giovanni Paolo II e mandato subito a Rovigo e poi nella sua città natale, prima che Benedetto XVI lo scegliesse per fare l’arcivescovo ad Udine: “Lo spirito del male – ha esordito davanti ai detenuti del carcere di Tolmezzo – è quello che, preferendo la morte alla vita e l’odio all’amore, ha agito pieno di superbia negli attentati di Bruxelles, in giovani indemoniati che facendosi esplodere hanno provocato morte e sofferenza. Lo stesso male che ha permesso il fallimento di alcune banche dove dirigenti senza scrupoli hanno rubato i soldi, i risparmi di una vita, di tanta povera gente che ora si ritrova senza niente. Anche questi funzionari sono indemoniati, hanno un animo cinico e nulla gli interessa degli altri”.
E il giorno prima, dalla ‘cattedra’ del Vescovo, aveva usato toni altrettanto perentori:  “Il principe di questo mondo comanda da dentro il cuore degli uomini affascinandoli al male fino a farli diventare ciechi sicari al prezzo di distruggere anche loro stessi. In altri casi li rende cinici speculatori della finanza rubando risparmi e speranza a persone indifese. O li annebbia con la presunzione di poter fare quello che vogliono della vita propria e dei bambini che nascono”.Impossibile non scorgere in queste affermazioni il dramma che tante famiglie friulane stanno conoscendo perché finite anche loro nell’imbuto della crisi di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza, istituti con decine di sportelli anche a Udine e dintorni, le cui azioni sono state svalutate addirittura fino al 90%.
Insomma, un uomo di Chiesa che non si nasconde dietro un dito nell’affrontare anche i problemi della gente comune, e che dunque difficilmente finirà sotto i riflettori dei media. Proprio nel giorno in cui il governo dovrebbe dire qualcosa sui risparmi di tanti italiani raggirati da certe banche. Decisioni che probabilmente non arriveranno. A meno che non si lasci fare (fateci sognare un po’) ad Andrea Bruno Mazzocato.

 

Igor Traboni

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: