Skip to content

FIN TROPPO BUONO IL MIO AMICO E LEADER FRANCESCO STORACE !!!!

marzo 7, 2016

13-10-07_2216

Affermo che Francesco Storace è fin troppo buono, perché io li catturerei tutti gli indiani presenti sul territorio italiano, li rinchiuderei in un grande campo di raccolta, niente mangiare e solo bere finchè il Marò che viene trattenuto in India non sarà atterrato in un aeroporto italiano . Dopo di che, libererei tutti gli indiani (chi non dovesse essere in regola con i permessi di soggiorno immediatamente espulso) e al loro posto, ci metterei Mario Monti (che per vendere quattro porcherie agli indiani ha preteso che i Marò ritornassero in India) e ce lo terrei richiuso fino alla fine dei suoi giorni!!!!!

Patrick di Majan

12794503_1156639227703734_6894475994844482841_n

da  LEGGO

 

Marò, la soluzione di Storace: “Se non ce li danno, chiudo tutti i ristoranti indiani”

FRANCESCO STORACE A CASTEL SANT ANGELO CECILIA FABIANO /AG.TOIATI

FRANCESCO STORACE A CASTEL SANT ANGELO CECILIA FABIANO /AG.TOIATI

 

 

Lunedì 7 Marzo 2016, 09:19

di Enrico Chillè

Tempo scaduto, Francesco Storace corre da solo ed è pronto ad accaparrarsi i voti degli elettori di destra delusi dal caos relativo al candidato sindaco di Roma. La scelta di Guido Bertolaso, da parte di Silvio Berlusconi, è stata appoggiata da Giorgia Meloni ma osteggiata da Matteo Salvini, che considera l’ex capo della Protezione Civile sconfitto in partenza. Nelle primarie puramente consultive realizzate tra i simpatizzanti del leader leghista, infatti, Bertolaso è stato surclassato da un altro candidato, Alfio Marchini. Storace da tempo aveva annunciato l’intenzione di candidarsi a sindaco di Roma, ma era stato chiaro: «Facciamo le primarie a destra tra tutti i candidati entro il 5 marzo o mi presenterò da solo». E così è stato: dal palco del Teatro Quirino l’ex governatore del Lazio ha dichiarato battaglia e ha parlato ai suoi sostenitori di uno degli argomenti più cari agli elettori di destra: i marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. «Se diventerò sindaco chiamerò l’ambasciatore indiano a Roma e farò chiudere tutti i negozi e i ristoranti indiani della Capitale se entro dieci giorni non torneranno a casa. Al ricatto si risponde con la fierezza e la dignità», le parole di Storace. «Mi dispiace molto per l’atteggiamento del centro-destra che cerca i candidati negli scantinati degli album di famiglia della sinistra» – ha aggiunto Storace – «Ma noi siamo la Roma che si è commossa per i caduti di Nassiriya e per Fabrizio Quattrocchi, e la città che oggi vediamo invasa, pericolosa e sporca tornerà ad essere italiana, sicura e pulita».
Tra i punti più importanti del programma di Storace, incentrato soprattutto sulla sicurezza, ci sono maggiori investimenti sull’illuminazione pubblica e un coordinamento tra le forze dell’ordine con 100 zone chiave della città da istituire in accordo con la Prefettura. E per quanto riguarda i vigili urbani il leader de La Destra non ha dubbi: «Devono combattere davvero l’abusivismo e il loro comandante non può essere un esterno, ma deve provenire dallo stesso Corpo».

—————————————————————–

12472546_10209099921204422_2183335987848786616_n

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: