Skip to content

UNO STATO CHE DICHIARA GUERRA ALLE SUE FORZE DELL’ ORDINE, E’ PRATICAMENTE FINITO !!!!

marzo 5, 2016

da  ImolaOggi

 

Indagato Tonelli, il poliziotto in sciopero della fame da 44 giorni

 

tonelli-polizia

Ieri sera personale della Questura di Roma ha notificato al segretario generale del Sap, l’ispettore capo Gianni Tonelli e altri quattro assistenti e agenti della polizia di Stato, un avviso di garanzia e di conclusione delle indagini preliminari ai sensi dell’articolo 415 bis del codice di procedura penale.

Al sindacalista Tonelli, la Procura di Roma ha contestato i delitti di concorso in interruzione di pubblico servizio e in abbandono del posto di servizio nonché la contravvenzione di pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico, in qualità di concorrente morale, promotore e organizzatore.

A tre degli operatori di polizia è stata contestata anche la falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale. I provvedimenti si riferiscono a quanto fatto emergere dagli indagati in alcune trasmissioni televisive circa l’inadeguatezza di equipaggiamenti della polizia di Stato la cui veridicità è oggetto di indagine della magistratura. Tonelli, che da 44 giorni fa lo sciopero della fame proprio per protesta in merito a questa vicenda, è stato ricoverato due giorni fa dopo essere svenuto davanti a Montecitorio.  IL TEMPO

NEL FREATTEMPO VIENE PREMIATA CON STIPENDIO DA 280MILA EURO LA NUORA DELL’EX TERRORISTA ADRIANO SOFRI >>>

——————————————————————————

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Il caso

05/03/2016 13:18

Lo Stato indaga i poliziotti “ribelli”

Notificati gli avvisi di garanzia a Gianni Tonelli, segretario Sap, e altri quattro agenti – L’indagine verte sulle criticità della sicurezza denunciate in tv

Lo Stato indaga i poliziotti “ribelli”

Lo Stato ha battuto un altro colpo indagando Gianni Tonelli, segretario generale del Sap, nonché ispettore capo della polizia, e altri quattro assistenti e agenti, dopo il provvedimento disciplinare contro F.R., sindacalista Sap del commissariato Vescovio, che rischia la destituzione per aver, secondo il dipartimento, mostrato equipaggiamenti non più in uso in tv, la cui veridicità, si legge in una nota della questura di Roma, è oggetto di un’indagine della magistratura.
Gli avvisi di garanzia e di conclusione delle indagini preliminari sono stati notificati ieri sera a Tonelli, e questa mattina, stando alla precisazione del Sap, agli altri quattro poliziotti. Tant’è che la Digos ha raggiunto Tonelli, già colpito da una pena pecuniaria e provvedimenti per aver indossato una finta maglietta della Polizia in tv, all’ospedale Santo Spirito di Roma dove è ricoverato da due giorni a causa di un malore.
Al numero uno del Sindacato autonomo di polizia, in sciopero della fame per 43 giorni, la Procura di Roma contesta i delitti di concorso in interruzione di pubblico servizio e in abbandono del posto di servizio nonché la contravvenzione di pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico, in qualità di concorrente morale, promotore e organizzatore.
Mentre a tre operatori di polizia è stata contestata anche la falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale.
In questi anni il Sap ha messo in luce, stando alle tantissime denunce, le criticità del comparto: dai caschi Ubott alle divise, dalle condizioni dei commissariati alle volanti, dai corsi antiterrorismo alla formazione degli agenti, fino alla carenza di personale.
L’attenzione sulla sicurezza è aumentata inevitabilmente dopo gli attentati alla sede del giornale francese Charlie Hebdo e a Parigi, proprio a ridosso dell’apertura dell’Anno giubilare, che hanno scosso il mondo intero con tantissimi viaggi disdetti a causa delle minacce dei tagliagole.
Battaglie che sono costate un prezzo altissimo, con le conseguenti sospensioni di alcuni agenti che avrebbero denunciato le problematiche del comparto in diverse trasmissioni televisive. Da lì Tonelli ha iniziato lo sciopero della fame per 43 giorni, interrotto dal malore che lo ha colpito giovedì mattina.
Il giorno precendente, invece, il sindacalista era tornato alla carica contro le istituzioni, in particolare Quirinale, Palazzo Chigi e Viminale, alle quali contestava l’immobilismo e l’indifferenza sui provvedimenti inflitti ai poliziotti. Su tutti F.R., con una figlia di sei anni, al quale è stato dimezzato anche lo stipendio.
Poche ore prima della notifica era stato Angelino Alfano, ministro dell’Interno, a rompere il silenzio.
“Non è un problema di fare la pace, io ho massima considerazione per il suo stato di salute – ha risposto il capo del Viminale, a chi gli chiedeva se sarebbe andato a trovare in ospedale Tonelli – altre considerazioni di natura professionale appartengono ad un altro ambito”.
Si accende così lo scontro tra lo Stato e il Sap, che ha denunciato sia il capo della Polizia Alessandro Pansa che il questore di Roma Nicolò D’Angelo alla Procura di Roma.
“Nel palazzo c’è qualcuno – aveva sostenuto Tonelli in conferenza stampa a Montecitorio – che utilizza lo strumento dell’illecito per reprimere un dissenso a fini politici”.
Anche perché il sistema di sicurezza, secondo le denunce del Sap, fa acqua da tutte le parti. Basti pensare che “con un’arma di plastica – aveva sostenuto Tonelli – è stato messo in crisi un sistema a Roma Termini”.
Per non parlare dei “45mila uomini che mancano alle forze dell’ordine: 18mila nella polizia”, che aveva concluso così: “Non si può commissariare una democrazia”.

gsarra@ilgiornaleditalia.org

Giuseppe Sarra

Advertisements

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: