Skip to content

E’ TUTTA COLPA NOSTRA !!!!

febbraio 27, 2016

NO,  NON  SONO  IMPAZZITO,  E’  PROPRIO  COLPA  NOSTRA !!!!

Sappiamo benissimo come sono fatti quell’immondizia dei centri sociali e non siamo capaci di organizzarci . Noi, pensiamo che tutti siano dei rispettosi delle regole e delle Istituzioni come lo siamo noi, invece, così non è .

Dobbiamo organizzare delle squadre di difesa di tutte le nostre iniziative, e se quei pezzenti si fanno solo vedere, dobbiamo prenderli a manganellate e dare loro quello che si meritano!!!!!

Patrick di Majan

 

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Dalla Capitale

27/02/2016 12:15

Tensione a Roma: assaltato il gazebo di Noi con Salvini

E’ successo a Tor Pignattara. Aggrediti i cittadini da una trentina di incappucciati che ‘hanno distrutto bandiere e portato via delle schede’. Storace: ‘Alfano risponda su gazzarra’

Tensione a Roma: assaltato il gazebo di Noi con Salvini

 

La democrazia a corrente alternata. Nel giorno dell’inaugurazione della consultazione promossa da Noi con Salvini per scegliere il candidato a sindaco di Roma e indicare le cinque priorità della città, un gruppo di persone incappucciate ha assaltato il gazebo  del movimento leghista che avrebbe dovuto ospitare i residenti di Torpignattara, a Roma.
A denunciarlo è stato Augusto Caratelli, uno dei coordinatori romani del movimento, che ha fatto sapere: “I cittadini al gazebo sono stati aggrediti da una trentina di incappucciati che hanno distrutto bandiere e portato via delle schede – racconta all’Adnkronos – siamo riusciti a salvare l’urna perché la polizia è arrivata in pochi minuti e c’è stato un fuggi fuggi generale”.
“La situazione è molto tesa – ha aggiunto – E’ estremamente grave: siamo indignati per il fatto che una consultazione così popolare e democratica, che sta avvenendo grazie a Salvini, venga trasformata in aggressione. Noi vogliamo cambiare Roma e l’affluenza è già molto alta”.
Con Noi con Salvini si è schierato Francesco Storace, candidato a sindaco di Roma, che ha criticato le misure di sicurezza messe in campo e ricordando i fondi tagliati alle forze dell’ordine del Viminale e i provvedimenti disciplinari del capo della Polizia, Pansa, contro chi gli agenti, in particolare i sindacalisti del Sap, che hanno osato raccontare le pessime condizioni del comparto.
“La gazzarra contro il gazebo leghista a Tor Pignattara avrebbe potuto essere evitata da un accorto servizio di polizia e mi auguro che ci sia qualche parlamentare pronto a chiederne conto al ministro dell’Interno che taglia i fondi alla polizia e punisce chi osa protestare. Ma non fa nulla per evitare incidenti e provocazioni – ha denunciato Storace – ai danni dell’opposizione che chiede al popolo chi deve fare il sindaco di Roma”.

La democrazia a corrente alternata. Nel giorno dell’inaugurazione della consultazione promossa da Noi con Salvini per scegliere il candidato a sindaco di Roma e indicare le cinque priorità della città, un gruppo di persone incappucciate, presumibilmente dell’area antagonista romana, ha assaltato il gazebo del movimento leghista che avrebbe dovuto ospitare i residenti di Tor Pignattara.

A denunciarlo è stato Augusto Caratelli, uno dei coordinatori romani del movimento, che ha fatto sapere: “I cittadini al gazebo sono stati aggrediti da una trentina di incappucciati che hanno distrutto bandiere e portato via delle schede – racconta all’Adnkronos – siamo riusciti a salvare l’urna perché la polizia è arrivata in pochi minuti e c’è stato un fuggi fuggi generale”.

“La situazione è molto tesa – ha aggiunto – E’ estremamente grave: siamo indignati per il fatto che una consultazione così popolare e democratica, che sta avvenendo grazie a Salvini, venga trasformata in aggressione. Noi vogliamo cambiare Roma e l’affluenza è già molto alta”.

“Roba da imbecilli, andrebbero ficcati in galera. Questi centri sociali andrebbero chiusi”, ha tuonato Matteo Salvini, leader della Lega Nord, in un’intervista a Teleradiopiù. E ancora: “Il gazebo leghista è stato attaccato e ribaltato dalle zecche rosse dei centri sociali. In 20 hanno aggredito due donne e un uomo. Non ci spaventano, noi continuiamo ad ascoltare i romani”. La ricetta: “Per i soliti violenti vigliacchi, ci vogliono sgomberi e ruspe!”.

Al fianco di Noi con Salvini si è schierato Francesco Storace, candidato a sindaco di Roma, che ha criticato le misure di sicurezza messe in campo e ricordando i fondi tagliati alle forze dell’ordine e i provvedimenti disciplinari del capo della Polizia, Pansa, contro gli agenti, in particolare i sindacalisti del Sindacato autonomo di polizia, che hanno osato raccontare le pessime condizioni del comparto in tv.

“La gazzarra contro il gazebo leghista a Tor Pignattara avrebbe potuto essere evitata da un accorto servizio di polizia e mi auguro che ci sia qualche parlamentare pronto a chiederne conto al ministro dell’Interno che taglia i fondi alla polizia e punisce chi osa protestare. Ma non fa nulla per evitare incidenti e provocazioni – ha denunciato Storace – ai danni dell’opposizione che chiede al popolo chi deve fare il sindaco di Roma”.

Secondo quanto accertato, il gruppo di persone, simulando un interessamento all’attività in corso, ha rovesciato il banchetto del movimento leghista in piazza Roberto Malatesta.

Poco dopo è intervenuta una pattuglia del commissariato di zona, si legge in una nota della questura capitolina, che ha subito bloccato un aggressore. Ma l’agente che lo tratteneva è stato assalito da un ulteriore gruppo di contestatori, che hanno poi guadagnato la fuga.

Sono in corso le indagini della Digos, che sta spulciando le immagini dei sistemi di videosorveglianza dell’area.

gsarra@ilgiornaleditalia.org

Giuseppe Sarra

Advertisements

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: