Skip to content

GOVERNO MISERABILE…….. POVERA ITALIA !!!!

febbraio 25, 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

l’editoriale di Francesco Storace

25/02/2016 06:00

ALLA FAME

Incredibile silenzio istituzionale su un digiuno che ormai è arrivato ad oltre cinque settimane. Agisca Mattarella

ALLA FAME
Astensione a mensa per i poliziotti che solidarizzano con la clamorosa protesta del segretario del Sap, Gianni Tonelli

Stanno sottovalutando la disperazione. I nostri governanti, incredibile solo a pensarlo, fingono di ignorare la protesta dei poliziotti. Contro i tagli a tutto spiano per le forze dell’ordine, contro la penuria e la vetustà dei mezzi a disposizione, contro i provvedimenti punitivi se ci si azzarda a denunciare una situazione diventata ormai intollerabile.

Gianni Tonelli, segretario del Sap, è in sciopero della fame da ben 37 giorni, oltre cinque settimane. Aver raccontato a Ballarò come stanno le cose è costato più di un provvedimento repressivo da parte del Viminale e il leader del sindacato autonomo di polizia capeggia una protesta come deve fare il capo di un’organizzazione seria, ma mettendo anche a rischio la propria salute. Nessuno, tra le autorità di questo paese, alza il telefono per convocarlo, per dirgli di non provocarsi danni, per esprimere preoccupazione, per chiedergli perché tutto questo.

Stamane, tocca ai suoi colleghi. Non so quanti media ne parleranno. Prima o poi se ne dovrà accorgere anche il presidente della Repubblica. A Mattarella sta per arrivare un mare di cartoline di solidarietà col poliziotto che non mangia da troppo tempo. Ma neppure lui assume iniziative: è Alfano ad impedire che si possa ripristinare una corretta relazione col sindacato di polizia?

Fatto sta che oggi la protesta avrà un ulteriore risvolto. Nelle mense di polizia di tutta Italia ci sarà l’astensione dalla consumazione dei pasti. I poliziotti mandano cioè in scena il loro stare alla fame a causa delle politiche di governo sulla sicurezza. Apparati debilitati; repressione del diritto costituzionale a potersi esprimere; il torchio usato contro le forze dell’ordine anziché sui delinquenti. C’è di tutto per motivare le ragioni della protesta.

Nei volantini che accompagnano l’agitazione odierna si parla con grande chiarezza di “colleghi che sono stati puniti per aver detto la verità” e che “con coraggio si sono caricati l’onere di denunciare le inefficienze del sistema della sicurezza e per questo vengono perseguitati”. Parole che mettono i brividi per il fatto che a sottoscriverle è chi deve vegliare per la tranquillità dei cittadini e davvero non si comprende perché Alfano e soci vogliano umiliare, mortificare, annichilire le forze dell’ordine che invece andrebbero sostenute per il lavoro che fanno.

Aggiungono frasi che sentiamo nostre, nostre di cittadini di una Patria che appare sempre più lontana dai più elementari diritti da garantire persino a chi la serve ogni giorno: “La verità non è un reato: tutti sanno che i nostri caschi sono marci, la formazione insufficiente, gli equipaggiamenti inadeguati e l’apparato debilitato dai tagli”.

Presidente Mattarella, tanti italiani cominciano ad essere preoccupati del silenzio delle istituzioni. Gianni Tonelli rischia grosso se continua nel suo digiuno. Possibile che al Quirinale non ci sia nessuno ad evitare un atteggiamento di incomprensibile indifferenza? Nell’Italia dove i delinquenti la fanno sempre franca, lo Stato ha il dovere di essere dalla parte delle forze dell’ordine.

Francesco Storace

————————————————————————

da  ImolaOggi

731 clandestini prelevati stamattina dalla Marina Militare

safe_imageddfdsdbb

Sono 731 i clandestini prelevati stamattina dalle navi della Marina Militare durante il pattugliamento dello Stretto di Sicilia nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro. Nave Cigala Fulgosi intervenuta in soccorso a tre natanti, ha recuperato un totale di 407 migranti tra cui 4 cadaveri. Nave Bettica è intervenuta, ivece, in assistenza a due imbarcazioni recuperando 219 migranti. Nave Scirocco ha assunto il coordinamento delle operazioni di ricerca e soccorso di un ulteriore gommone in precarie condizioni di galleggiamento, recuperando 105 migranti successivamente trasferiti sulla CP 941.L

e navi della Marina Militare sono inserite nel dispositivo aeronavale “Mare Sicuro” che svolge attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo Centrale al fine di assicurare la tutela degli interessi nazionali mediante la protezione delle linee di comunicazione, delle navi commerciali e delle piattaforme off-shore d’interesse nazionale. (askanews)

Ad una media (per difetto) di 3000 euro a viaggio, oggi i trafficanti hanno guadagnato oltre 2 milioni di euro.

——————————————————————-

ECCO  PERCHE’  IN  NORVEGIA  E  IN  DANIMARCA  IL  POPOLO  STA  BENE  E  NON  PATISCE  MISERIA………… NOTATE  LA  DIFFERENZA !!!!!

Patrick di Majan

Proposta choc della Norvegia: “Respingeremo tutti i profughi, anche chi fugge dalle guerre”

Fa discutere l’idea del primo ministro Erna Solberg, che annuncia la chiusura dei confini a tutti i rifugiati “se il sistema di accoglienza Ue dovesse collassare”

Il primo ministro della Norvegia Erna Solberg ha annunciato che il governo di Oslo starebbe studiando la proposta di un piano di emergenza per negare l’ingresso nel Paese a tutti i richiedenti asilo, compresi quelli che stanno fuggendo dalla guerra.

Con l’aggravarsi della crisi dei migranti, la misura è volta a impedire che il Paese scandinavo venga sommerso dalle richieste di protezione internazionali, spiega il capo dell’esecutivo. La vicina Svezia ha recentemente annunciato un giro di vite sul fronte dell’accoglienza, programmando l’espulsione di almeno sessantamila profughi nei prossimi anni. Dalla Russia si succedono con sempre maggior frequenza i tentativi di migranti provenienti dall’Asia centrale che raggiungono il circolo polare artico per entrare in Norvegia.

La Solberg ha detto che le leggi speciali “sarebbero adottate solo in situazioni d’emergenza e proteggerebbero la Norvegia dal deteriorarsi di una crisi che coinvolge tutta l’area Schengen“.

Parlando con il giornale danese Berlingske, il primo ministro della Norvegia ha fatto capire che il Paese è pronto a violare le convenzioni internazionali in caso di un collasso del sistema di accoglienza svedese (che nel 2015 ha garantito assistenza a 163.000 persone e ne attende altre centomila per l’anno in corso).

“Si tratta di una proposta dettata da cause di forza maggiore – ha spiegato la Solberg – che adotteremmo nel caso che il sistema svedese imploda, il flusso non si arresti e si orienti verso la Norvegia. Il nostro Paese si trova ai confini d’Europa, è il capolinea del loro viaggio. Se il meccanismo d’accoglienza europeo non funziona, avremo una possibilità di respingere i richiedenti asilo. Non sto suggerendo che dovremmo farlo in futuro, ma è una garanzia legale che ci serve nel caso che altri Paesi non riescano ad adempiere ai loro obblighi.”

La proposta del governo, la cui discussione è attesa a breve in parlamento, è stata aspramente criticata da diverse associazioni di giuristi scandinavi, che la condannano come esplicitamente in contrasto con i trattati internazionali sottoscritti dalla Norvegia. Nel corso del 2015 il Paese ha ricevuto circa trentamila richieste di asilo.

@giovannimasini

—————————————————————————-

Danimarca, polpette di maiale agli immigrati islamici: “Per difendere la nostra cultura”

A Renders, un paese in Danimarca, il Comune ha approvato una legge che impone la carne di maiale nel scuole e negli asili nido

Un paese nella civile Danimarca dove uno dei piatti tipici prevede l’utilizzo di carne di maiale.

L’immigrazione incontrollata che sta investendo l’Europa. E una decisione: quella di rendere obbligatorie le “polpette” nelle mense scolastiche. Sono questi gli ingredienti di una storia che sta facendo il giro del mondo, strattonata da chi la considera razzista e da chi di buon senso.

L’idea di obbligare tutti i bambini a mangiare maiale viene da un certo Frank Norgatd, consigliere comunale del partito di destra danese Def. Consigliere di questo paese di 96mila anime. “Onde limitare l’affluenza è l’influenza degli immigrati – prevede la norma – ogni residente o ospite di questa città deve mangiare carne di maiale”. “Vogliamo che i bambini nati in Danimarca – ha detto al Corriere Norgatd – possano nutrirsi del nostro piatto nazionale anche in futuro, preservando così l’identità del cibo danese. E non solo. Cibo significa cultura e senso nazionale, messo in “pericolo” e discussione dai migranti.

I principali indirizzati del provvedimento, infatti, sono quelle famiglie di migranti di fede islamica che per legge divina non possono mangiare carne di maiale. Una scelta che farà discutere, come ha fatto discutere la scelta della Danimarca di chiudere le frontiere lo scorso 3 gennaio.

Non tutti ovviamente sono concordi. Mogens Niholm, rappresentante dei social liberali di Randers, si augura che nelle scuole i “consigli dei genitori non applicheranno alla lettera il provvedimento”.

From → Uncategorized

One Comment
  1. n/a permalink

    Guarda là quel “povero migrante” con la polo di Ralph Lauren! E lasciamo stare i biancastri mediorientali, appetiti dalle regioni del nord: ma tutti questi negri (TUTTI MASCHI!) che vengono dal Ghana, dalla Liberia, dal Niger, dal Gambia, dal Gabon, da quale guerre fuggono? O forse vengono mandati in “Europa” per “internazionalizzare” la popolazione (leggasi, per procurare manodopera stracciata per “lavori che non vogliamo fare più”…), con l’avallo delle mafie che li prelevano a forza e fanno la tratta? Alla faccia di questi politicanti nostrani, collusi e pseudo-umanitari.
    Che povero paese miserabile è questo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: