Skip to content

HANNO RUBATO E DEGRADATO MEZZA ITALIA E VOGLIONO DARE LEZIONI DI MORALITA’……..!!!!

febbraio 20, 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Il paradosso

20/02/2016 16:57

Roma, persino Orfini fa la morale al centrodestra

Storace lo invita a guardare il proprio orticello: ‘Parla chi ha voluto, votato e azzoppato Ignazio Marino’

Roma, persino Orfini fa la morale al centrodestra

 

Da che pulpito viene la predica. Anche Matteo Orfini, commissario del Pd romano, si è messo  a dare lezioni al centrodestra, dove Lega e Fratelli d’Italia sono ai ferri corti con l’evidente gelo sulla candidatura a sindaco di Guido Bertolaso, bocciato senza mezzi termini dal Carroccio.
Sul quale è intervento appunto “l’esecutore materiale”, così lo definì l’ex sindaco, della caduta dell’amministrazione dem guidata da Ignazio Marino.
“Il caso nel centrodestra è divertente: ci hanno messo un mese a scegliere un candidato e appena scelto lo hanno azzoppato”, ha spiegato il commissario romano, intervenendo all’iniziativa “La prossima Roma”, convinto sostenitore dell’ex primo cittadino sino alla drastica inversione di marcia programmata dal premier-segretario dem Matteo Renzi, il cosiddetto “mandante”.
“La cosa più sconcertante è che il candidato della destra romana, che ha una tradizione storica, non di grande successo in questa città, però venga scelto a un tavolo riservato tra esponenti milanesi – ha aggiunto – qui siamo a un balletto tra Berlusconi e Salvini, che decidono il candidato della destra romana. Se quest’ultima è contenta così, in bocca al lupo”.
Eppure Orfini dovrebbe guardare il proprio orticello, dove è accaduto l’impossibile in questo anno e mezzo: da Mafia Capitale, con la prima condanna dell’ex assessore Ozzimo (Pd), ai circoli che facevano “un partito non solo cattivo – scrisse nella relazione l’ex ministro Barca – ma pericoloso e dannoso”, fino allo scandalo affittopoli, nel quale il Pd c’è dentro con tutte le scarpe con ingenti debiti da saldare nei confronti del Comune di Roma e non solo.
E’ stato Francesco Storace, candidato Sindaco di Roma, a rimettere all’angolo l’ex commissario di Roma.
“Orfini ha la faccia davvero tosta. Se è vero – ha attaccato il leader de La Destra – che non si comprende che succede tra i leader del centrodestra, il Pd di Roma e’ l’ultimo partito a poter parlare: Marino lo avete voluto, votato e azzoppato voi. Tacete”.
.

 

Da che pulpito viene la predica. Anche Matteo Orfini, commissario del Pd romano, si è messo  a dare lezioni al centrodestra, dove Lega Nord e Fratelli d’Italia sono ai ferri corti con l’evidente gelo sulla candidatura a sindaco di Guido Bertolaso, bocciato senza mezzi termini dal Carroccio.

Sul quale è intervento appunto “l’esecutore materiale”, così lo definì l’ex sindaco, della caduta dell’amministrazione dem guidata da Ignazio Marino, sulle cui fasi concitate sta indagando la Procura di Roma per accertare le presunte sollecitazioni a dimettersi ricevute dai consiglieri. Tant’è.

“Il caso nel centrodestra è divertente: ci hanno messo un mese a scegliere un candidato e appena scelto lo hanno azzoppato”, ha spiegato il commissario romano, intervenendo all’iniziativa “La prossima Roma”, convinto sostenitore dell’ex primo cittadino sino alla drastica inversione di marcia programmata dal premier-segretario dem Matteo Renzi, il cosiddetto “mandante”.

“La cosa più sconcertante è che il candidato della destra romana, che ha una tradizione storica, non di grande successo in questa città, però venga scelto a un tavolo riservato tra esponenti milanesi – ha aggiunto – qui siamo a un balletto tra Berlusconi e Salvini, che decidono il candidato della destra romana. Se quest’ultima è contenta così, in bocca al lupo”.

Eppure Orfini dovrebbe guardare il proprio orticello, dove è accaduto l’impossibile negli ultimi tre anni: da Mafia Capitale, con la prima condanna nel maxiprocesso dell’ex assessore Ozzimo (Pd), ai circoli che facevano “un partito non solo cattivo – scrisse nella relazione l’ex ministro Barca – ma pericoloso e dannoso”, fino allo scandalo affittopoli, nel quale il Pd c’è dentro con tutte le scarpe con ingenti debiti da saldare nei confronti del Comune di Roma e non solo.

E’ stato Francesco Storace, candidato sindaco di Roma, a rimettere all’angolo l’ex commissario di Roma.

“Orfini ha la faccia davvero tosta. Se è vero – ha attaccato il leader de La Destra – che non si comprende che succede tra i leader del centrodestra, il Pd di Roma e’ l’ultimo partito a poter parlare: Marino lo avete voluto, votato e azzoppato voi. Tacete”.

gsarra@ilgiornaleditalia.org

.

 

Giuseppe Sarra

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: