Skip to content

BASTA SCIOPERARE…….. UNITEVI AL POPOLO E PRENDIAMO A CALCI IN CULO QUESTI INETTI !!!!

febbraio 16, 2016

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

L’editoriale di Francesco Storace

16/02/2016 05:50

VAI A RUBARE

Intollerabile atteggiamento delle istituzioni verso un poliziotto che protesta per i tagli alle forze dell’ordine

VAI A RUBARE
E’ il 27° giorno di sciopero della fame per Tonelli del Sap. Mattarella, Renzi e Alfano se ne fregano

 

A Gianni Tonelli, segretario del sindacato di polizia Sap, vorrei dare un consiglio: vai a rubare, ti coccoleranno, saranno buoni e magari la prossima volta ti candidano pure a sindaco di Roma. In fondo, non hai ancora dovuto nemmeno assegnare lavori senza gara in vita tua e quindi non meriti gratitudine.

Anche se lungo la strada del paradosso, disgusta il trattamento che le istituzioni di questo paese riservano ad un uomo che le serve col suo lavoro. Nella partita tra guardie e ladri oggi si vince schierandosi nel lato opposto a quello della legalità.

Sfogliando il calendario, Tonelli arriva al 27mo giorno di sciopero della fame. Domani saranno quattro settimane ad acqua e sali minerali. Se dovesse passare a rifiutare liquidi, sarebbe davvero da temere per la sua incolumità fisica.

Di Tonelli abbiamo parlato diffusamente nei giorni scorsi, e personalmente anche durante la trasmissione di Paolo Del Debbio, “Dalla vostra parte”. Si sono occupati di lui pure Salvini, la Meloni e due-tre parlamentari di Forza Italia. Il capo del Sap protesta per i provvedimenti disciplinari intentati – dice subdolamente – dal Viminale per la denuncia sindacale, davanti alle telecamere di Ballaro’, sull’equipaggiamento scadente in dotazione alle forze dell’ordine e sui tagli alle forze dell’ordine. Persino Santa Madre Chiesa ha celebrato la sua battaglia con una messa il mercoledì delle Ceneri.

Ma sono stati ventisette giorni di rumoroso silenzio quelli delle istituzioni. Nessuno ha ritenuto di alzare la cornetta del telefono per convocare questo poliziotto. Se non per il merito della denuncia, almeno per convincerlo a cessare con l’astinenza dal cibo, per i danni che può ricevere il suo corpo.

Mattarella Sergio, agli atti presidente della Repubblica; Renzi Matteo, agli atti presidente del Consiglio; Alfano Angelino, agli atti ministro dell’Interno: ma che fine avete fatto? E dire che siete tutti e tre di origine democristiana e dovreste avere un po’ di umanità nel sangue. Eppure state zitti, non fiatate, non vi preoccupate.

Sono atteggiamenti di questo genere a far salire il sangue al cervello della gente perbene, che non si capacita dell’indifferenza di quanti hanno responsabilità verso i problemi quotidiani di chi ha la fortuna di lavorare ancora. Gianni Tonelli e i suoi uomini sono pagati, e pure male, per proteggere il nostro popolo dalla delinquenza. E se i “superiori” se ne infischiano, a rimetterci siamo tutti noi. Se il cittadino comune viene sfidato persino sulla sicurezza, allora diventeranno dolori seri.

Smettetela con la vostra vilta’ omertosa; si svegli finalmente anche la grande stampa, si accendano i riflettori di tutte le televisioni sul comportamento grave di chi non tolelra critiche, dissensi, protesta civile.

In questo paese è sempre più comodo infrangere le leggi che farle rispettare. E’ ora che dai palazzi si scenda al piano terra, si vada incontro ai nostri agenti e li si abbracci in segno di gratitudine. Girarsi dall’altra parte e’ quanto di peggio ci si possa aspettare da chi è al vertice delle istituzioni.

Francesco Storace

Advertisements

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: