Skip to content

500.000 EURO PER TRE CANZONI……. E TANTA PUBBLICITA’ A UN GOVERNO DI CIALTRONI COMUNISTI !!!!

febbraio 10, 2016

CORRUZIONE  E  LADROCINII  AI  MASSIMI  LIVELLI,  TANTI  MA  TANTI  PROBLEMI  DA  RISOLVERE,  MA  LA  PRIORITA’  DI  UN  GOVERNO  DI  INETTI  COME  QUELLO  ATTUALE,  E’  IL  MATRIMONIO  FRA  PERSONE  DELLO  STESSO  SESSO  E  LA  POSSIBILITA’  DI  ADOTTARE  BAMBINI  DA  PERSONE  NATURALMENTE  DISTURBATE………. BRAVI  CIALTRONI,  SIETE  PROPRIO  BRAVI !!!!!

PAGARE  UNA  TASSA  PER  UNA  TELEVISIONE  DI  REGIME  CHE  BUTTA  VIA  I  SOLDI  A  PIACIMENTO,  NON  E’  GIUSTO………. COMUNQUE,  CI  “CONSOLA”  IL  FATTO  CHE  CON  QUEI  500.000  EURO,  ELTON  JOHN,  PUO’  COMPRARSI  UN’ ALTRO  BAMBINO !!!!

Patrick di Majan

12660456_10207928234715967_1477561597_n

10518972_1536328640031099_6412370791626063535_n

12647488_1291571824201976_7074298756605410804_n

12654424_186231971736794_6624984070756589299_n

12669498_10208843550796176_8340230428080578797_n

ahahahahah……. per  me,  sono  solo  dei  malati  di  mente !!!!

Patrick di Majan

da  IL  GIORNALE  D’ ITALIA

 

Elton John tira la volata ai gay: “Felice di esser diventato papà”

Il cantante non si limita a cantare: “Non avrei mai pensato di diventare papà e di avere la vita che ho avuto”. E parla dei due figli avuti da una madre surrogata

Elton John emoziona l’Ariston cantando Your Song. Ma, a dispetto delle rassicurazioni di Carlo Conti, il baronetto di Sua Maestà non si tira indietro e parla apertamente della sua vita privata e, in particolar modo, dell’emozione di avere avuto due figli con il marito David Furnish.

Elton John e David Furnish sono un simbolo universale della lotta degli omosessuali per accedere al matrimonio e alla paternità. I due stanno, infatti, insieme da oltre vent’anni. Nel 2014, non appena l’Inghilterra ha approvato il matrimonio gay, si sono sposati e hanno “avuto” due figli. Zachary Jackson Levon e Elijah Joseph Daniel sono nati dalla stessa madre surrogata. Gli ovuli appartengono a una clinica di Los Angeles. Tanto che ogni mattina il baronetto di Sua Maestà mandava un aereo da Londra agli States a prendere il latte materno e portarlo ai due neonati. E, nell’intervista di Carlo Conti, il cantautore inglese tocca l’argomento più temuto del Festival: le unioni civili. “Ancora mi piace suonare, soprattutto dal vivo – racconta – oggi mi piace suonare più che mai. Bisogna essere grati per una carriera lunga come la mia, è stata una cosa incredibile. Tutto grazie al pubblico”. A inizio carriera, continua, “non pensavo che questo viaggio sarebbe durato così tanto. Oggi mi diverto tantissimo. Non avrei mai pensato di diventare papà e di avere la vita che ho avuto”.

Poche parole che raccolgono l’invito che proprio oggi gli era stato lanciato dalle associazioni omosessuali. E cioè parlare della sua vita privata, del matrimonio con David Funish e soprattutto dei suoi due figli. Non si sofferma oltre. Ma tanto basta per creare la polemica. Quindi passa a parlare del suo lavoro nel campo della beneficenza: “Non devi essere famoso per fare una cosa del genere. Io ho lavorato in Africa, vicino a persone della Chiesa che aiutano persone malate. Oggi il mondo è un luogo difficile in cui vivere per tante persone. Dobbiamo avere un approccio cristiano per aiutare queste persone. Solo così il mondo sarà un posto migliore”. Infine il baronetto canta in anteprima una canzone tratta dal suo nuovo album Wonderful crazy night. Per Elton John standing ovation dell’Ariston e della sala stampa prima e dopo l’esibizione.

—————————————————————————-

da  TGNEWSITALIA

Vergogna Rai: mezzo milione a Elton John e “marito” per propaganda all’utero in affitto

Vergogna Rai: mezzo milione a Elton John e “marito” per propaganda all’utero in affitto

Un caso che sicuramente diventerà un polverone. 

E’ quello relativo a Elton John, che stasera sarà sul palco del teatro Ariston per il Festival di Sanremo con il marito, in quello che da molti è stato definito uno spot per le unioni civili e le adozioni i figli delle coppie gay (i due sono papà di due bambini), proprio nei giorni del dibattito sul dl Cirinnà.

La Rai, infatti, si rifiuta di rivelare il compenso ricevuto dalla popstar inglese. “Mezzo milione euro di cachet per Elton John? Non posso dire quanto è veramente perché la nostra policy non lo prevede.

Ma posso dirvi che è molto meno di questa cifra” ha spiegato il direttore di Rai1, Giancarlo Leone, ai giornalisti che gli chiedevano a quanto ammonta il  compenso pattuito con Elton John. In mattinata la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, aveva così definito l’invito al cantante: “La Rai dà l’utero in affitto a Elton John, e in più lo paga anche”.

fonte…..qui

——————————————————————-

12662617_828005930661784_8737825908253676173_n

———————————————————————–

ECCO  LA  PROVA  CHE  LA  R A I ,  NON  E’  UNA  TELEVISIONE  DI  STATO  BENSI’  DI  REGIME !!!!!

Patrick di Majan

 

da  LIBEROQUOTIDIANO.IT           10 Febbraio 2016

 

Attenzione al dettaglio

Smascherata la farsa di Elton John: cosa è successo (davvero) sul palco

1455109190350_JPG--carlo_conti_ed_elton_john

 

“Se Elton John parla di unioni civili? Sarà il bello della diretta”. Così Carlo Conti a ridosso della prima del Festival di Sanremo: il conduttore, insomma, aveva assicurato che il cantante britannico sarebbe stato libero di dire ciò che voleva. Nessun lacciuolo, nessun vincolo: “È il bello della diretta”, appunto. Poi, la diretta è arrivata, ed è filata via abbastanza lisca. Molto liscia. Quasi troppo. Una mezza frase – “Sono contento di essere padre” – sulla quale comunque si stanno scatenando le polemiche, un paio di canzoni, altrettante domande molto “soft” da parte di Conti. Peccato però che i più attenti abbiano notato qualche cosa. Qualche cosa che non tornava.

Punto primo. Elton John non indossava alcun tipo di auricolare, niente di niente, orecchie libere come una farfalla (o almeno, ad ora nessuna immagine sembra in grado di smentirlo). Ci si chiede, dunque, come l’artista potesse sentire la traduzione in inglese delle domande di Carlo Conti (poste rigorosamente in italiano). Ma se anche, per caso, Elton John avesse avuto un micro-auricolare nell’orecchio, c’è un altro dettaglio ancor più sospetto. Tutti infatti hanno notato come il cantante rispondesse alle domande di Carlo Conti immediatamente, senza neppur lasciare passare un secondo dal termine della domanda all’inizio della risposta, quasi sovrapponendo le voci. Un qualcosa di impossibile, poiché il cantante prima di rispondere avrebbe dovuto attendere il termine della traduzione della domanda.

Due circostanze sospette, appunto, che dimostrerebbero in modo lampante come l’intervista fosse stata preparata completamente a tavolino, senza lasciare spazio alcuno al “bello della diretta”. Un’intervista preparata a tavolino nella quale, comunque, il cantante ha rivendicato l’orgoglio-omo. Le domande erano già decise, le risposte pure. Così è stata disinnescata ogni polemica (così come è stato disinnescato l’appeal di una comparsata, quella di John, che eccezion fatta per le parti cantate non ha appassionato, affatto, il pubblico).

 

Advertisements

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: