Skip to content

OGGI E’ IL GIORNO DELLA MEMORIA……. APPUNTO !!!!

gennaio 27, 2016

12592744_1660640494200732_7868896410584503135_n

946137_1660689844195797_2049926396708923595_n

12573786_1023217484384106_9142650035751327601_n

È giusto ricordare ciò che è stato fatto, sperando di non ricascarci più in tali atrocità… ma:
-Non dimentico oggi Charles Dawes, ebraico membro dell’élite bancaria statunitense del gruppo Morgan-Rockefeller, che tanto ha aiutato la Germania nell’ascesa del nazismo assieme a Hajamar Schacht, ministro e capo ebraico della Banca Centrale Nazionalsocialista fino al 1943.
-Non dimentico che lo stesso Roosvelt, di origini ebraiche, aiutò e fomentò lo stesso Adolf finché gli fece comodo
-Non dimentico chi fornì il zyclon B, oggi si chiama Bayer e vi fornisce l’aspirina
-Non dimentico inglesi e francesi, guidati da capi ebrei che piantarono nel dopo guerra un popolo che non ne aveva diritto, in terra israeliana, ammazzando, sterminando il popolo palestinese, dopo 2000 anni che ci viveva
-Non dimentico tutti i palestinesi che i sionisti israeliani continuano ad ammazzare senza che l’opinione pubblica apra bocca
-Non dimentico le potenze bancarie giudaiche mondiali Rockefeller, Rothschild, Goldman Sachs, JP Morgan che hanno distrutto l’economia mondiale a loro piacimento e stanno tutt’ora continuando a farlo
-Non dimentico che gli unici stati sovrani della loro moneta e dove le banche sioniste non ci sono, o sono in minoranza, sono gli unici stati in cui ci sono rivolte e disastri
-Non dimentico l’isis, fomentato e finanziato da israeliani e americani
-Non dimentico che Obama Hollande e la culona tedesca Merkel sono tutti di origine ebraica
-Non dimentico che la Merkel ha una ditta di armi civili e da guerra che esporta in tutto il mondo
-Non dimentico i disastri delle multinazionali in mano a gente ebraica
Già, io non dimentico…E voi?

12565539_1057779457606822_9192631035471593878_n

da  IL  GIORNALE .IT

L’oltraggio ai caduti delle foibe: falce e martello sul memoriale

Sul monumento di Marghera è stata disegnata un simbolo con falce e martello insieme ad alcune scritte

Il monumento ai martiri delle foibe di Marghera è stato imbrattato: sono comparse scritte in vernice rossa e un simbolo con falce e martello.

Nemmeno l’orrore degli omicidi sommari ha fermato gli ideologici vandali. Il presidente della Municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin, ha denunciato la viltà di tale atto: “Il solito gesto infame – ha detto – che rende più attuale il Giorno del Ricordo“. “Come quasi ogni anno, come infami nel buio, anche quest’anno – sottolinea Bettin al Gazzettino -, un po’ in anticipo sui tempi, gli imbrattatori della stele ai Martiri delle foibe, nella piazza omonima di Marghera, si sono fatti ripresentati la scorsa notte e hanno provveduto a insozzare il monumento in vista della Giornata del Ricordo della tragedia delle foibe e dell’esilio degli italiani dall’Istria e dalla Dalmazia”. “Ovviamente, ripuliremo subito – ha promesso – E ovviamente, nessuno si farà intimidire o impressionare da questo gesto vigliacco; anzi, esso conferma l’attualità dell’iniziativa che ogni anno si ripete in tutta Italia e che nella nostra città ha, da sempre, un particolare significato”.

“Gli imbrattatori non lo sanno – conclude – ma la loro sortita ormai stucchevole anche se non meno odiosa, è una specie di omaggio rituale che gli sconfitti con disonore, quali essi sono, rendono a chi, dalla Storia, ha infine avuto ragione”.

Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini: “Ancora una volta – ha dichiarato Venturini – qualche vigliacco ha deciso di insultare la memoria, il dolore delle persone e la storia. La tragedia delle foibe e dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati, per troppo tempo colpevolmente dimenticata, è ormai una verità storica. Non saranno simboli del passato carichi di violenza, a cancellare il ricordo degli esuli e dei martiri dell’Istria e della Dalmazia. La storia va avanti e con essa il ricordo e il rispetto di chi ha patito sofferenza e morte”.

“La vernice si cancella, la storia no”, ha concluso Venturini. Non c’è molto altro da aggiungere.

————————————————————————–

12573892_796551530451186_820542005707042399_n

12631466_1563573330624273_4097975139659306620_n

12509361_1665887217014936_8417783389237002758_n

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: