Skip to content

ECCO LA “BRAVA” GENTE CHE TANTO PIACE ALLA BOLDRINI…..!!!!!

21 settembre 2014

safe_imageCAJ850O9

10620527_1486304248291142_9203726617722084224_n

 

———————————————————————————————-

da  ImolaOggi

 

Fuggono “da guerra e fame”, ma sbarcano con smartphone e tablet

 

20 settembre – Martedì scorso sulla nave «Virginio Fasan», attraccata alle ore 8:00 sono sbarcati 837 migranti tra cui 140 bambini, otto donne incinte e tre bambini malati ma non in gravi condizioni. Sulla nave militare c’erano migranti di nazionalità eritrea, somala, siriana, palestinese, sudanese, ghanese, ivoriana, congolese, senegalese e della Costa d’Avorio” racconta Carmine Benincasa che stamane era presente sul posto e ha documentato tutto con foto e video per SalernoNotizie

A ritardare lo sbarco – continua Benincasa – è stato l’arresto di due scafisti nascosti tra i migranti. Si tratterebbe di due cittadini di nazionalità tunisina di 26 e 43 anni. A riconoscerli sono stati gli stessi migranti portati qua da loro che poi hanno confermato la loro versione grazie ad alcune fotografie fatte con gli smartphone che avevano.

Questo sembrerebbe essere stato uno sbarco d’élite rispetto ai cinque precedenti. Tutti avevano scarpe ed erano in ottime condizioni tanto da scattarsi selfie non appena attraccati al molo.

“Gli smartphone in mano ad alcuni migranti – spiegano Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli della Radiazza – ci hanno lasciati perplessi. Erano già loro o glieli ha forniti lo Stato italiano? Ci auguriamo che questa tragedia non si trasformi in una speculazione sulla pelle di povera gente e sulla possibilità di lucro per le solite cricche”.

migranti_smartphone

 

———————————————————————————————

da   catenaumana

 

Terrore a Madonna dell’Arco, donne rom provano a rapire bimba da passeggino: prese e salvate dal linciaggio

———————————————————————————————

Rom:”Spaco botilia e tallio gola!”. Famiglia aggredita in spiaggia

 

Aggredito nello chalet col collo di bottiglia. Balneare denuncia: momenti di terrore
146305-bottle

PORTO SANT’ELPIDIO – Col sole le spiagge tornano a riempirsi. Ma resta l’allarme sicurezza. Da Bagni Pazzi, Lungomare Faleria, Carlo Porcelli ha subito una vera e propria aggressione e denunciato l’accaduto ai carabinieri. “Ho fatto la denuncia – afferma il balneare -: l’altra notte nel mio locale sono entrati i Rom e sono andati in bagno. Da due giorni sostavano nel locale, sporcavano e non consumavano. Non entrava più nessuno dei miei clienti, per paura. Ho detto al gruppo Rom di andarsene molto educatamente. Il mio è un locale pubblico, ma ho una clientela da difendere. Erano in sette – continua Porcelli – uno di loro ha rotto una bottiglia e mi ha puntato il vetro acuminato alla gola. Ho avuto paura. Manca la sicurezza, questa è una zona dimenticata”.
corriereadriatico

—————————————————————————————–

da  VOX  NEWS

 

Ebola a Pozzuoli: sindaco rassicura, ma test impiega (minimo) 24 ore…

Annunci

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: