Skip to content
Immagine

BISOGNA FAR FUORI QUESTO REGIME COMUNISTA……… NOBIS AL POLIZIOTTO !!!!

da IL GIORNALE

Agente sospeso, polizia in rivolta: “È libertà di opinione”

Il sindacato Coisp annuncia una pedalata di solidarietà per il collega: “La libertà di pensiero esiste anche per gli operatori delle forze di Polizia”

Claudio Cartaldo – Sab, 22/07/2017 – 19:41

La polizia non ci sta. Dopo la sospensione del poliziotto per aver filmato un extracomunitario che viaggiava in sella a una bicicletta nella corsia di emergenza dell’autostrada, i colleghi si schierano al fianco dell’agente “ingiustamente punito”.

“A nostro avviso quanto avvenuto in questi giorni è solo l’ultimo esempio che dimostra quanto oggi, nonostante l’utilizzo massiccio di social, chi indossa una divisa non possa esprimere liberamente la propria opinione”, attacca Matteo Bianchi, Segretario Generale Regionale del Coisp Liguria. Anche i poliziotti hanno loro idee e nessuno può impedirgli di esprimerle. “Chi lo fa viene severamente punito – continua Bianchi – quasi che si debba avere paura di parlare in un Paese libero”.

Questa mattina anche Matteo Salvini si è schierato a difesa dell’agente: “Io sto con questo Poliziotto! Altro che sospensione, merita un premio per aver evitato morti o feriti. È la Boldrini che ha sbagliato lavoro”. Anche perché quel video, in cui si vedeva un immigrato pedalare in autostrada, è solo la punta dell’iceberg di quanto sta accadendo in Liguria. Basti pensare a Ventimiglia, diventato ormai un tappo in cui si raccolgono tutti i disperati che sperano di passare il confine con la Francia. “Purtroppo episodi come questi sull’autostrada Torino – Bardonecchia non sono cosi rari – spiega Bianchi – avviene spesso che immigrati abbandonati a loro stessi, senza la minima conoscenza delle regole italiane, circolino dove non potrebbero, mettendo a repentaglio la loro incolumità e quella degli automobilisti”.

Nei giorni prossimi il Coisp organizzerà una pedalata di solidarietà per il collega. “Non condividiamo la decisione della sospensione – continua Bianchi – anche se capiamo che le parole del video potrebbero aver leso la sensibilità di qualcuno, ma nello stesso tempo vogliamo fortemente rimarcare che questo è esclusivamente il frutto dell’esasperazione di una categoria mai tutelata. Sono le conseguenze del fatto che le nostre istanze rimangono quasi sempre disattese”.

Immagine

MAJANO NEWS……… LEGA NORD !!!!

Questa sera, nella mia cassetta della posta, ho trovato una copia del Majano News Lega Nord Salvini . Avevo in precedenza ricevuto un sms dove un amico, leghista dalla prima ora e firmatario della lettera in quarta pagina, mi informava che mi aveva portato il volantino . La cosa mi ha fatto piacere e lo ringrazio .
Lodevole anche l’iniziativa della Lega Nord di far resuscitare il Majano News .
Dal momento che siamo stati citati, vorremo fare delle precisazioni :
premesso che, per chi ancora non lo sapesse, il Movimento Nazionale per la Sovranità è il partito nato dalla fusione di Azione Nazionale di Gianni Alemanno con La Destra di Francesco Storace . Dal momento che Simone Bardus è il responsabile del Circolo di Majano, circolo che conta 15 iscritti e io sono membro dell’Assemblea Nazionale e che entrambi, siamo cofondatori del Movimento, abbiamo cambiato nome al Gruppo consiliare che rappresentiamo da Majano Cambia e Rivive a Movimento Nazionale per la Sovranità .
Il punto 12 del volantino, tratta di una Mozione riguardante lo stop ai mozziconi di sigarette gettati a terra . In quel punto leggiamo “RISPOSTA : chiesto di ritirarlo – non ritirata – portata a votazione – bocciata sia dalla maggioranza – sia dal movimento nazionale per la sovranità, sia dal 4 cons. c. della Leganord . Incredibile e sconcertante!” .
Sinceramente non ho capito perchè il loro partito lo scrivono maiuscolo e il nostro completamente minuscolo (probabilmente si sentono superiori…….loro) e definiscono il quarto Consigliere della Leganord quello che in realtà è il primo, dal momento che ha avuto più voti di preferenza di tutti gli altri .
Tornando al punto 12, come abbiamo avuto modo di ribadire in sede di Consiglio, nella vicina Austria si viene sanzionati pesantemente se sorpresi a gettare mozziconi di sigarette a terra, ma sempre nella vicina Austria, troviamo dei posacenere ogni 50 metri . Abbiamo dato parere contrario, perchè riteniamo non sia giusto sanzionare un cittadino se non diamo allo stesso la possibilità di non commettere illeciti . Fare questo, sarebbe incredibile e sconcertante!!!!
Un fumatore, non dovrà mica ingoiare o mettersi in tasca un mozzicone acceso, non Vi pare?
Abbiamo bocciato allora questa mozione e siamo pronti a rifarlo, se verrà presentata allo stesso modo, mentre se sarà richiesto di posizionare dei posacenere, non avremo alcuna difficoltà ad appoggiare tale richiesta!
Vorremo precisare anche, che se il Movimento Nazionale per la Sovranità farà delle proposte, non le farà con la speranza di venire menzionati successivamente ma con l’auspicio che queste giovino alla Comunità intera (punto 13) .
Vorremmo dire qualcosa anche all’amico firmatario della lettera :
Claudio, se ben Ti ricordi, il nostro Gruppo ha acceso una vivace e quasi cruenta discussione con il Consigliere di maggioranza di cui fai riferimento, sempre in difesa del Consigliere della Lega per quella che noi consideriamo una vergognosa aggressione .
Però quel Consigliere di maggioranza, non ha tutti i torti quando chiede che venga motivato il voto contrario al bilancio………….. semplicemente perchè, un voto di astensione è considerato un voto tecnico e politico in quanto avversari politici e membri dell’opposizione, mentre se si da un voto contrario, si presume che ci sia una falla nel bilancio e pertanto, è doveroso spiegare dov’è questa falla .

Patrick Bortolotti e Simone Bardus

Immagine

C’E’ BEN POCO DA FARE……. SE UNO E’ CAZZARO E’ CAZZARO !!!!

«Su un volo di ritorno dal Giappone, mentre sorvoliamo le Coree, mia figlia Ester, che per una volta ci ha accompagnato, è sveglia a smanettare sull’iPad mentre io guardo alcune carte. Il comandante ci manda a chiamare: “Ester, vuoi vedere una cosa speciale? Stiamo sorvolando la Corea del Sud, vedi quelle luci?”. “Sì.” “Bene, quella è la Corea del Sud. E invece vedi che lì sopra non c’è niente di illuminato, tutto è buio, totalmente spento?” “Vedo.” “Sai perché è così buio? Perché quella è la Corea del Nord. La Corea del Nord è una pericolosa dittatura e per scelta non illuminano niente, tengono tutto al buio.” Ester rimane colpita, la parola “dittatura” la fa corrucciare. Poi, mentre la riaccompagno al suo posto, prendendomi la mano mi dice a voce bassa: “Babbo, l’altro giorno a La7 hanno detto che tu vuoi fare una riforma della Costituzione per portare la dittatura in Italia. Non è che adesso spegni le luci anche da noi, vero?”. Non so se ridere o piangere. Nel dubbio, la abbraccio e la stringo forte. “Non ci sarà mai più la dittatura in Italia, non dare ascolto a chi racconta che spegneremo le luci. E non credere, amore mio, a tutto quello che dice la tv.”
1. Renzi si recò in Giappone il 3 agosto 2015.
2. Un aereo che fa la rotta Tokyo Roma non passa sopra le Coree, ma vola sopra il territorio russo.
3. Ester, la figlia usata come metafora del popolo da proteggere, nel 2015 sente parlare a La7 di Referendum e Corea del Nord. Nessuno, nel 2015, parlava di Referendum e Corea del Nord.
Aggiungo che la bambina nel 2015 aveva 9 anni, conoscete qualcuno di quell’età che si appassioni a dibattiti politici al punto di chiedere lumi su una riforma costituzionale? Ma soprattutto, voi a 9 anni guardavate fiction su cardiopatici e malati terminali di cancro? Qui siamo di fronte a qualcosa di veramente sensazionale, per non parlare della vista prodigiosa di tutto l’equipaggio, in grado di scorgere le luci delle due Coree a circa 2000 Km di distanza.

(simone luti)

Immagine

AHAHAHAHAH…….. CREDI FORSE CHE QUALCUNO NOTI LA DIFFERENZA ?????

da ImolaOggi

Renzi: “Devo essere più simpatico? Racconterò barzellette”
NEWS, POLITICA giovedì, 20, luglio, 2017

“Davvero a sinistra il problema siamo noi barbari senza padrini e senza padroni? Poi dobbiamo essere più simpatici, imparerò a raccontare barzellette, quello prima di me era bravo a raccontarle”.

Così Matteo Renzi, segretario del Pd, interviene a Milano alla presentazione del suo libro ‘Avanti’. A chi gli chiede se paga il suo carattere, replica: “Sicuramente sì, ma questa ribadita attenzione su di me non la capisco: possibile che nella sinistra il nemico sia sempre quello più vicino a te, che la sinistra pensi che il problema sia Renzi e non Salvini o Grillo?”. (Adnkronos)

Immagine

IN ITALIA, SARANNO TANTE LE COSE DA CAMBIARE !!!!

da ImolaOggi

Accoltella un poliziotto a Milano, migrante subito scarcerato
CRONACA, NEWS mercoledì, 19, luglio, 2017

MILANO, 19 LUG – E’ stato scarcerato con obbligo di firma Saidou Mamoud Diallo, il 31enne della Guinea che due giorni fa ha aggredito con un coltello un poliziotto all’esterno della Stazione Centrale, mentre con altri agenti tentava di bloccarlo. Lo ha deciso il gip di Milano Maria Vicidomini.

Il pm Paola Pirotta aveva chiesto per il guineiano la convalida dell’arresto e la misura cautelare in carcere per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

Ora, però, l’ufficio Immigrazione della Questura di Milano si occuperà dell’uomo perché è irregolare sul territorio italiano per collocarlo o in un ex Cie o per un’eventuale espulsione. (ANSA)

l’uomo, originario della Guinea, 29 anni, con precedenti specifici per minacce a pubblico ufficiale, lesioni personali e resistenza, mentre veniva accompagnato in Questura l’uomo ha detto di volere ‘morire per Allah’.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Romeno spacca il cranio di una 22enne a martellate, giudice Vicidomini: “Non è tentato omicidio”

Immagine

ORA IL PD VUOLE ARRICCHIRE ANCHE LE COOP ROSSE DELLA RISTORAZIONE !!!!

da ImolaOggi
Diventa obbligatoria non la mensa, ma il servizio pagamento in mensa.

Scuola, niente panino da casa: ora il Pd impone la mensa obbligatoria
Istruzione, POLITICA mercoledì, 19, luglio, 2017

Sparisce il panino a scuola, la mensa diventa obbligatoria. Un anno fa una sentenza della Corte d’appello di Torino aveva aperto al pasto da casa, ma oggi intervengono governo e Parlamento per dare una svolta. Ed è pronto un disegno di legge che potrebbe cambiare definitivamente le carte in tavola per famiglie e ragazzi.

Il testo, ora in discussione al Senato, dice che “i servizi di ristorazione scolastica sono parte integrante delle attività formative ed educative erogate dalle istituzioni scolastiche”, scrive “la Repubblica”. Chi promuove la legge sostiene che con questa normativa finisce il caos sul fronte dei pranzi a scola. I genitori del “panino in classe” protestano affermando di aver diritto all’alternativa alla mensa.

In mezzo, ci sono cinque milioni di ragazzi che tutti i giorni mangiano in classe. “Non hanno coinvolto le famiglie – replicano i genitori -. Diventa obbligatoria non la mensa, ma il servizio pagamento in mensa”. “Quelli del panino” non intendono rinunciare al fai-da-te e accusano governo e Parlamento di voler “fare un favore alle grandi aziende della ristorazione, che non pensano alla qualità”.

L’iter della legge – Il testo passa ora alla commissione Agricoltura del Senato per poi essere vagliato dall’Istruzione e finire poi il percorso in Aula. I genitori che non intendono cedere hanno già elaborato il loro piano di battaglia. Chiederanno di passare dal tempo pieno a quello normale “per una questione”, dicono, “di qualità e di costi”. I genitori di Torino, quelli che hanno guidato la protesta approdata alla sentenza in Appello, fanno notare che a Torino si parla di 7,10 euro a pasto, a Napoli di 4,50, a Milano di 4, a Perugia di 2. “Un’imposizione – accusano – che incrementerà l’iniquità tra le famiglie”.

Dall’altra parte, i sostenitori del disegno di legge assicurano che, nei criteri di scelta dell’azienda fornitrice, a prevalere sarà “il principio della qualità”, come afferma la senatrice Pd Angelica Saggese, relatrice del ddl in commissione, che continua: “Il nostro scopo non è obbligare nessuno, ma aumentare il livello del servizio, rendendo migliore ciò che si mangia”. Per non parlare, conclude, del problema dei “bambini ghettizzati, che mangiano da soli” e delle “questioni igienico-sanitarie”. TGCOM24

Immagine

SI’ BENEDETTO……… DA ALLAH PERO’ !!!!

Quando la smetterete di scassare gli organi riproduttori agli italiani, sarà solo che ora!!!!

Patrick di Majan

da ImolaOggi

Ius soli, Cei (vescovi): “Sarebbe un salto di qualità benedetto”
CRONACA, NEWS martedì, 18, luglio, 2017

La legge sullo ius soli “sarebbe un salto di qualità benedetto: allargare la cittadinanza, la partecipazione attiva alla vita sociale e civile, significare dare al paese un futuro concreto, il riconoscimento che la presenza dei minori che studiano con genitori presenti da diversi anni in Italia porta oggettivamente un valore aggiunto”.

Lo dice monsignor Gian Carlo Perego, vescovo di Ferrara, dopo che il Governo ha deciso di rinviare in autunno il dibattito parlamentare sul tema.

Un “ritardo che dimostra come si preferiscono i giochi di partito e gli interessi di breve durata – afferma il presule a Repubblica – alle vere esigenze del paese”.

Il rinvio dello ius soli “è una vittoria dei prepotenti sui piccoli che non hanno voce, una vittoria dell’indecisione, una vittoria dell’incapacita’ di risolvere i problemi” dice Perego, direttore di Migrantes (Cei). Il diritto in questione “non è un premio ma uno strumento fondamentale di integrazione”, sottolinea il vescovo.

http://www.today.it

————————————————————

SBARCHI IN ITALIA
================
2002 = 23.000
2003 = 14.000
2004 = 13.000
2005 = 23.000
2006 = 22.000
2007 = 20.000
2008 = 36.000
2009 = 9.000
2010 = 4.400
2011 = 64.000 la maggior parte dopo le dimissioni di Berlusconi/Gheddafi
2012 = 13267
2013 = 42925 ecco che comincia la disfatta PiDiota……..
2014 = 170000
2015 = 139770
2016 = oltre 200.000
2017 = previsione oltre 300.000